Coppa Italia: successi esterni per Canicattì e Marina di Ragusa

I biancorossi battono 1-0 il Città di S.Agata con il rigore di Polito, mentre i ragusani si impongono 2-0 a Scordia con Baldeh e D'Agosta
05.12.2018 16:55 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 267 volte
Il rigore di Polito
Il rigore di Polito

Primo round sfortunato per il Città di S.Agata che, al “Vasi”, cede di misura (0-1) al Canicattì nel match di andata della semifinale di Coppa Italia.
Partita a lungo in equilibrio quella tra biancoazzurri e biancorossi che, dopo aver appena conquistato il primato del girone A, davanti a Licata e Città di S.Agata, compie un passo importante verso la finale. Uno 0-1 esterno che si concretizza solo all’88’, quando il Canicattì passa in vantaggio con il rigore di Polito.
La squadra di mister Venuto resta ancora in corsa ma, tra due settimane (mercoledì 19), servirà un’impresa in terra agrigentina.

Successo esterno anche nella semifinale del girone B: il Marina di Ragusa conferma anche in Coppa l’ottimo momento che sta vivendo in campionato ed espugna il campo del Città di Scordia. Dopo un primo tempo equilibrato e senza reti, la squadra di mister Utro passa in vantaggio al 51’ con Baldeh, a segno da pochi passi, e raddoppia al 65’ con una punizione di D’Agosta, per uno 0-2 che mette una seria ipoteca sul passaggio del turno.