Gli ex-Messina in campo nel weekend

Resoconto sulle gare giocate dagli ex-peloritani di serie A e B
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 373 volte
© foto di Federico Gaetano
Gli ex-Messina in campo nel weekend

SERIE A:

CRIMI (CARPI) 5,5 – Non una delle sue partite migliori con la maglia biancorossa. Sembra avvertire troppo la tensione, lasciandosi andare in atti di strano nervosismo. Rimedia un’ammonizione evitabile prima di lasciare il posto a Lasagna, autore del gol che deciderà lo scontro. Da rivedere.

MAIETTA (BOLOGNA) 6,5 – Completa il suo splendido campionato con un’altra prova degna di nota. Dirige la difesa con sapienza e si prende anche la soddisfazione di tentare la via della rete, con i suoi inserimenti su calcio piazzato. Difensore centrale moderno, abbina potenza ed agilità in un ottimo mix. Colonna.

FLOCCARI (BOLOGNA) 6,5 – C’è vita sul pianeta Floccari. Dopo una serie di prestazioni opache, lotta con criterio, utilizzando ogni sforzo con intelligenza. Dopo una serie di azioni pericolose, trova un gol di rapina, un po’ fortunoso ma sicuramente importante per il suo morale. Rinascita.

SERIE B:

STORARI (CAGLIARI) 5,5 – Il Cagliari si è inceppato, e con esso anche il suo portiere. Appare meno sicuro, anche nei rinvii, mettendo pressione alla propria retroguardia. Sul gol poteva fare poco, è vero, ma la confusione sarda sembra aver attanagliato anche i suoi splendidi riflessi felini. Appannamento.

CALAIO' (SPEZIA) 6,5  – Solito spauracchio per la difesa avversaria. Stavolta non segna, ma crea gli spazi giusti per gli inserimenti dei compagni. Sfiora il gol con un pregevole stacco di testa. Importante.

COPPOLA (TERNANA) 5,5 – Paga il cambio di modulo umbro, rimanendo negli spogliatoi dopo un primo tempo incolore. Cambia davvero poco, visto che l’Ascoli si porta a casa l’intera posta in palio. Sacrificato.

GIOSA (COMO) 6 – Come sempre è uno dei più positivi della compagine lariana, in gita a Crotone per consegnarsi ai nuovi campioni della cadetteria. Dirige la difesa e si spinge spesso in attacco, per cercare di rianimare i compagni. Merita di rimanere in serie B anche la prossima stagione. Indomito.

RIZZO (PERUGIA) 6,5 – Solito martello in mezzo al campo. Randella quando serve ma muove il suo educatissimo piede per servire i compagni. Si becca un giallo a fine partita, nella bagarre finale. Prezioso