Sinagra: il presidente Antonino Bucale ha annunciato le dimissioni

Dal 30 giugno lascerà ufficialmente la carica ricoperta per 4 anni. Per 12, invece, all'interno del club giallorosso
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 96 volte
Fonte: Sinagra Calcio
Sinagra: il presidente Antonino Bucale ha annunciato le dimissioni

A poche settimane dalla fine della stagione, e con l’obiettivo salvezza già raggiunto, arriva una decisione a sorpresa in casa Sinagra: il presidente Antonino Bucale, infatti, dopo il Consiglio direttivo dello scorso 12 aprile, ha annunciato – con una lettera – le sue dimissioni dalla carica di massimo dirigente giallorosso che “avranno effetto legale a decorrere dal 30/06/2017, data posta dalla Lega Calcio a conclusione della stagione sportiva 2016-2017”.

Si chiude così un’era per il club nebroideo, che dopo 12 anni deve salutare Bucale che lascia “per motivi strettamente personali e familiari, lo faccio a pochi giorni dal raggiungimento del risultato sportivo che ci eravamo prefissati insieme ai soci all’inizio di questa stagione calcistica”.

In questi ultimi mesi che precederanno l’addio ufficiale – si legge nella lettera – sarà cura del presidente “insieme alle persone che hanno collaborato a questo progetto e come da prassi consolidata di questa associazione che mi pregio di presiedere, chiudere tutte le posizioni pendenti nei confronti di tesserati, calciatori, prestatori d’opera, fornitori".

E, infine, anche un pensiero a chi ha lavorato per far diventare il Sinagra una realtà affermata in campo sportivo: "Voglio pubblicamente ringraziare chi è stato compagno di viaggio in questi 12 anni di impegno e responsabilità (8 da Dirigente e Vice-Presidente, 4 da Presidente) per questa splendida realtà sociale, prima ancora che sportiva.
Un sentito grazie va ai dirigenti appassionati e leali, ai calciatori grandi e piccoli, ai fornitori, ai tifosi, ai numerosi partner che, affidandoci risorse economiche importanti, hanno riconosciuto nella mia persona i tratti della serietà e dell’onestà e alle amministrazioni comunali che si sono succedute.
Un ringraziamento particolare va agli staff tecnici che si sono impegnati in questi quattro anni di mia Presidenza, in particolar modo all’allenatore Andrea Ioppolo che ha saputo incarnare, con grandi sacrifici e rinunce sul piano personale, valori di attaccamento a una causa che dovrebbero essere posti ad esempio per la crescita sociale di una piccola comunità.
Nuova sfide si aprono per questa associazione nel campo sociale e della gestione delle strutture sportive e sono sicuro che i soci sapranno trovare al proprio interno forze fresche che possano dare continuità a questa splendida realtà.
Il futuro può e deve essere ancora del Sinagra Calcio, associazione di cui resterò il primo abbonato e il primo tifoso”.