Messina: ecco i tre nuovi giallorossi

In conferenza stampa il direttore sportivo Francesco Lamazza ha presentato i nuovi acquisti del Messina: "Adesso gli under, da valutare la posizione di Dezai"
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 1735 volte
Messina: ecco i tre nuovi giallorossi

Colpo a sorpresa del Messina che ha ufficializzato in mattinata l'attaccante David Johnson Yeboah, classe 1995, proveniente del Roccella. E' il terzo acquisto in ordine di tempo, dopo il giovanissimo portiere Fabio Rinaldi e l'attaccante brasiliano Leonardo Granado.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti è il direttore sportivo peloritano Francesco Lamazza: "Yeboah ci ha impressionati positivamente quando abbiamo affrontato il Roccella in trasferta, è il profilo giusto per il nostro tecnico Giacomo Modica, per il suo credo calcistico e per una piazza come Messina. E' una seconda punta vivace, frizzante e duttile, in grado di giocare anche al centro dell'attacco. Per il club calabrese era incedibile nonostante le numerose offerte ricevute, ma successivamente si è aperto uno spiraglio e siamo riusciti a battere la concorrenza di altre società, pressando il Roccella e accaparrandoci un profilo estremamente importante. Lo seguo sin dai tempi in cui militava nelle fila del Taranto, lo vedevano tutti come un esterno puro, ma in realtà è un attaccante completo, difficilissimo da contenere a campo aperto. Nasce come ala, ma può tranquillamente giostrare su tutto il fronte d'attacco".

Il direttore sportivo del Messina presenta poi il centravanti brasiliano Leonardo Granado: "E' con noi da un mese, finalmente è arrivato il transfert ed è disponibile per scendere in campo. L'obiettivo adesso è quello di completare il parco juniores, puntellando l'organico, ma non escludo che si possa agire anche a gennaio". Sull'attaccante Tresor Dezai: "E' una delle seconde punte a nostra disposizione, siamo indecisi se tenerlo con noi o meno, valuteremo il da farsi. Per noi sarebbe comunque un grande dispiacere privarci del calciatore, ma sicuramente posso dire che non è mai stata reale l'ipotesi di uno scambio con Antonio Cannavò del Palazzolo. Per ogni uscita, comunque, ci sarà un ingresso in rosa all'altezza della situazione".

Prende poi la parola l'esterno ghanese David Johnson Yeboah: "Sono contento di essere qui, ho tanta voglia di far bene e so che dovrò seguire il tecnico Giacomo Modica per rendere al meglio".

Gli fa eco il centravanti Leonardo Granado, classe 1994: "Ho avuto diverse esperienze internazionali, giocando anche in Europa League, ma è per me la prima esperienza in Italia. Ho scelto una piazza importante come Messina, sicuramente il club più importante e blasonato del torneo di Serie D. Sono reduce da un infortunio, ma sto bene e sono a disposizione del mister Giacomo Modica. Mi manca solamente il ritmo partita".

Parla anche il portiere Fabio Rinaldi, classe 1998, già in campo domenica scorsa contro la Sancataldese: "Sono contento di essere qui, mi spiace solamente per il debutto sfortunato di domenica scorsa con la Sancataldese. Per quanto riguarda le reti subite, al di là dei commenti, sono pronto ad assumermi le mie responsabilità in campo".

Chiude la conferenza stampa Francesco Lamazza, parlando anche di calcio giocato e il punto conquistato nelle ultime due partite è la dimostrazione del fatto che, contrariamente a ciò che si diceva, il calendario del Messina non era poi così agevole. Il girone di andata, adesso, si chiuderà con la trasferta contro il Paceco, prima di affrontare tra le mura amiche l'Isola Capo Rizzuto: "Non sottovaluteremo nessuno, ma per quanto riguarda l'ultima sconfitta posso dire che il match è stato deciso da due episodi favorevoli alla Sancataldese, in particolar modo il secondo gol, nato da un calcio di punizione non concesso al Messina. Anche nel prossimo impegno, siamo certi che i nostri avversari daranno il massimo, ma anche qualcosa in più, perché giocare contro il Messina non è mai una partita qualsiasi".