Sp.Taormina, La Mela: "Prima la salvezza, poi un futuro al vertice"

Il riconfermato tecnico biancoazzurro ha presentato la nuova stagione che, dopo le vicissitudini estive, inizia in ritardo ma la squadra si farà trovare pronta per il prossimo campionato
09.08.2018 09:46 di Elisagiusi Celestini  articolo letto 1650 volte
Sp.Taormina, La Mela: "Prima la salvezza, poi un futuro al vertice"

Ai nastri di partenza del campionato 2018/19 di Promozione, sarà presente lo Sporting Taormina che, dopo la vittoria del torneo di Prima categoria nella scorsa stagione, seguita da un'estate rocambolesca che stava per mettere a rischio l'iscrizione della società biancoazzurra, in extremis, il presidente Castorina ha rimesso tutto sui giusti binari assicurando continuità al blasonato club.
E alla guida dell'area tecnica ci sarà mister Giovanni La Mela, che ha fatto il quadro sulla situazione attuale e i possibili scenari futuri in vista del campionato ormai alle porte.

È soddisfatto della riconferma da parte del massimo dirigente? Se lo aspettava?
"Più che soddisfatto, tra noi si è creato un bellissimo rapporto che va oltre il calcio. Posso semplicemente dire che con lui disputerei qualsiasi categoria, soprattutto per l'uomo Castorina".

Come pensa di organizzare questo nuovo campionato? Vista l'ottima stagione che avete disputato lo scorso anno, ci saranno molte riconferme o tanti volti nuovi?
"Questa è una famiglia e se siamo presenti nel disputare il campionato di Promozione è solo e soprattutto per questo motivo. Non si parla di riconferme ma di obiettivi comuni, e se qualche innesto ci sarà, prima di tutto sarà valutato se può dare qualcosa a questa famiglia soprattutto in termini umani e poi di calciatore".

Avete già in mente gli obiettivi per la prossima stagione? Vi accontenterete di una semplice salvezza o punterete anche a qualcosa di più? 
"Lo Sporting Taormina, con in testa il presidente Castorina, ha sempre disputato campionati di vertice, quindi è lecito aspettarsi da parte degli addetti ai lavori sempre queste ambizioni. Quest'anno nulla di tutto ciò, ma solo l'obiettivo di divertirsi cercando di raggiungere la salvezza prima possibile creando i presupposti per un futuro di nuovo al vertice come merita una società importante come lo Sporting".

Adesso, però, si dovrà recuperare il tempo perso e cominciare subito la preparazione.
"Siamo in netto ritardo rispetto agli altri club, quindi cercheremo di muoverci velocemente, ma la società ha le competenze per farlo. Il ritiro sarà in sede, partiremo già nei prossimi giorni".