Gli ex Messina in campo nel turno infrasettimanale

Approfondimento settimanale sui calciatori delle due serie maggiori che hanno vestito la maglia biancoscudata
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 219 volte
Domenico Maietta (Bologna)
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Domenico Maietta (Bologna)

SERIE A

STORARI (CAGLIARI) 7 – Nonostante la contestazione subita e la corazzata che gli si para davanti, sfodera una prestazione maiuscola, evitando al suo Cagliari una mostruosa imbarcata. Campione assoluto, sia per qualità che per carisma. Incredibile che alcuni tifosi sardi non l’abbiano ancora capito… Indiscutibile.

MAIETTA 6,5 – L’affidabilità di questo “ragazzino” di 34 anni non ha limiti. Rientra da titolare e, senza nessuna sbavatura, svolge il suo compito al meglio, blindando la difesa felsinea. Non abbandona la posizione vendendo cara la pelle. Legionario.

SERIE B

CICIRETTI (BENEVENTO) 6,5 – Inizia leggermente in sordina, uscendo però alla distanza con giocate cristalline. Sfiora l’incrocio a 5’ dal termine, rischiando l’ennesimo capolavoro. La sorpresa più lieta di quest’inizio di campionato. Avventuriero.

CRIMI (CARPI) 5,5Castori gli concede solo 55’, nei quali riesce a farsi ammonire e poco più. Manca leggermente di lucidità, nonostante ci metta la solita grinta. Un turno di riposo potrebbe fargli bene. Fiatone.

MONTELLA (PISA) 6,5 – Entra al 74’ e per poco non segna la rete della vittoria con una giocata in velocità. Forse meriterebbe più spazio ma, di certo, non ha accusato il salto di categoria. Pimpante.

RIZZO (VICENZA) 5 – Il Vicenza non entra mai in partita ed il messinese, naturalmente, segue la sorte della sua squadra. Cerca di smistare palloni, ma non riesce nell’imbeccare i compagni. Esce al 77’ a partita compromessa. Rimandato