Gli ex Messina in campo nella quattordicesima di B

Approfondimento settimanale sui calciatori delle due serie maggiori che hanno vestito la maglia biancoscudata
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 223 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Gli ex Messina in campo nella quattordicesima di B

SERIE B

CICIRETTI (BENEVENTO) 7 – Incredibile la costanza di questo ragazzo, nel vivo dell’azione per tutti gli 84’ minuti nei quali rimane in campo. Serve i compagni con la sicurezza del veterano, gira la palla facendo ammattire gli avversari e, quasi a tempo perso, impegna l’estremo difensore del Cittadella. Sicuro avvenire.

CRIMI (CARPI) 5,5 – In leggero calo rispetto a qualche settimana fa, si fa ammonire stupidamente al 20’ per una simulazione in area di rigore. Da quel momento appare timoroso nei contrasti, spaventato dal fatidico secondo giallo. Castori lo toglie dalla contesa al 63’. Spaurito.   

SURRACO (TERNANA) 4,5 – Partecipa attivamente, in soli 20’ di gioco, al suicidio di massa della Ternana. In campo al 73’ minuto, trasforma in danno tutto ciò che tocca, non curante dei compiti assegnatigli da Carbone. A ridosso dell’ultimo giro di lancette, astutamente, rimedia due gialli in 90 secondi. Sciagurato.

RIZZO (VICENZA) 6,5 – Uno dei pochi a salvarsi nella disfatta casalinga contro il Latina. Contrasta gli avversari con la solita grinta, facendosi vedere spesso dalle parti di Pinsoglio. A 4’ minuti dalla fine si procura un calcio di rigore, malamente sprecato da Bellomo. Moto perpetuo.

COSTA FERREIRA (ENTELLA) 6,5 – Sta pian piano tornando il funambolico giocatore di sempre. Breda lo getta nella mischia al 63’ e, pochi minuti dopo, rischia il golazo dalla distanza con un tiro preciso e potente, sul quale è bravo Provedel a smanacciare. Corre con la voglia di un ragazzino per recuperare il tempo perduto. Smanioso