“Sono contento del rendimento, a Messina ho trovato l’ambiente giusto e anche con i ragazzi sono a mio agio”. A dichiararlo un giovane talento in forza all’Fc Messina: quando fuori dal campo si sta bene, anche le prestazioni ne risentono positivamente. È il caso di Alessandro Arena, esterno offensivo classe 2000, arrivato in riva allo Stretto lo scorso gennaio dal Catania dopo un anno all’Acireale e, soprattutto la grande stagione con il Marina di Ragusa e la conquista della serie D.

“Vengo da Catania, non è facile giocare e non ho trovato spazio. Anche ad Acireale non mi sono espresso al meglio, mi sono trovato bene ma non so per quale motivo sia andata così”, ha aggiunto lo juniores giallorosso che, dal suo arrivo, ha dimostrato subito di meritare sempre una maglia da titolare e anche mister Costantino ci rinuncia difficilmente, anche perché è un giocatore che è stato impiegato, oltre che da esterno nell’attacco a tre, anche da trequartista e mezzala: “Abbiamo parlato con il mister dei vari ruoli, ma per me non cambia. Il mio naturale è il trequartista, ma do sempre una mano alla squadra in base a dove mi mette il mister”, ha spiegato Arena ad “Antenna Gol” e, adesso, spera di fare il grande salto e che quella C solo vista a Catania possa diventare realtà: “Da quando ho finito il settore giovanile a Catania, sono partito dalla Promozione e capisci che è tutto un altro calcio. In Eccellenza con il Marina di Ragusa (suo paese di origine) avevamo una squadra forte e con tanti giocatori esperti, poi sono cresciuto tanto in D e vedendo anche la i giocatori di serie C. Con il mio procuratore ci stiamo muovendo per cercare la squadra giusta, che creda nei giovani e li faccia giocare. Ci stiamo muovendo per salire di categorie, speriamo anche con il Messina ma vediamo come andrà la stagione”.

Al termine del lungo campionato 2020/2021 restano ancora tre giornate, con l’Fc al secondo posto a -4 dalla vetta e tanti rimpianti: “Sono assai, ma ci crediamo fino alla fine. Ci sono ancora tre partite e poi i play-off. Finché la matematica non dirà che abbiamo perso il campionato ci giochiamo le prossime tre gare. Sicuramente l’approccio di alcune partite non è stato all’altezza. Il gruppo c’è, i grandi si affidano anche ai più piccoli, ma è mancata un pizzico di cattiveria nelle partite importanti. Comunque siamo sempre lì”, ha continuato Arena, che lavora per migliorare sempre, aiutato anche da giocatori di grande qualità ed esperienza come Coria, Lodi e Agnelli: "Mi manca un po' di struttura e peso, ma ci sto lavorando. Le qualità le ho ma si devono dimostrare sempre sul campo. Gioco a centrocampo con grandi giocatori, ti danno fiducia e ti fanno sentire più sicuro. Inoltre, il livello di under dell’Fc non si trova in altre squadre, perchè veniamo da settori giovanili importanti con grandi qualità. I grandi ci infondono sicurezza ed è importante”.

Sezione: Fc Messina / Data: Sab 29 maggio 2021 alle 10:08
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print