"Mi piaceva da impazzire sentirti urlare le formazioni, e poi che brividi quando arrivavi al mio nome... è stata per anni l’ultima carica prima di scendere in campo. Hai amato questi colori come nessun altro, con la tua voce hai infiammato lo stadio, la tifoseria e la squadra, con la tua passione hai contagiato i cuori delle persone. Resterai per sempre la nostra The Voice": con queste parole il calciatore Mariano Izco, ha voluto ricordare Stefania Sberna, 54 anni, giornalista pubblicista e storica speaker del Calcio Catania è morta. Lascia il marito e due figlie. Era malata da tempo e da qualche settimana, per le sue condizioni di salute, non si recava più allo stadio. Per quasi 25 anni la sua voce ha annunciato formazioni e gol nella gare casalinghe degli etnei. 

"A futura memoria della sua genuina personalità, condividendo l’iniziativa con il Calcio Catania, l’Ordine dei giornalisti e l’Unione stampa sportiva, intitoleremo a Stefania Sberna la tribuna stampa dello stadio Angelo Massimino, un luogo in cui Stefania ha condiviso trenta anni di storia sportiva nella buona e nella cattiva sorte, a testimoniare il sincero e autentico attaccamento ai valori dello sport e della passione civile". Lo ha annunciato il sindaco di
Catania Salvo Pogliese dopo la morte della giornalista e storica speaker del Calcio Catania. Ieri sera, durante i lavori del consiglio comunale a Palazzo degli Elefanti è stato osservato un minuto di silenzio. "La grande emozione che ha suscitato la scomparsa di Stefania Sberna è la riprova del segno indelebile che la sua ineguagliabile passione per i colori rossazzurri ha lasciato tra gli sportivi catanesi. L'entusiasmo contagioso della sua voce - ha aggiunto - rimarrà memoria collettiva per tifosi, colleghi giornalisti, amici e soprattutto per il marito Salvo e le figlie Giulia e Federica, che hanno condiviso il doloroso calvario della malattia sopportata con grande dignità"

Sezione: Fuori Campo / Data: Mer 24 marzo 2021 alle 14:04
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print