Prima dello stop totale imposto al calcio dilettantistico provinciale, il girone unico di Terza Categoria annotava la Fair Play Messina tra le squadre che meglio si erano mosse in sede di mercato.

Una squadra, affidata all’esperto tecnico Filippo Pavone, che può contare su tanti elementi di qualità, ai quali si era aggiunto anche il difensore classe 1982 Gianluca D’Agostino, ex tra le altre di Juvenilia, Cus Unime, Pompei, SC Messina e Gescal. Un autentico lusso per la categoria che, quando si tornerà a giocare, comporrà un reparto di primo piano con, tra gli altri, Enzo Marabello, Giorgio Cannizzaro ed Emanuele Barbera.

Ho scelto la Fair Play - dice D’Agostino - perché sono stato colpito dall’organizzazione societaria, oltre alla presenza di dirigenti, mister e preparatori di grande spessore. Poi ho visto un gruppo unito che vuole combattere per lo stesso obiettivo, qualità che conta in queste categorie, fatte di persone che lavorano e che la sera si vogliono divertire in un campo di calcio, ma allenandosi seriamente e vincendo poi la partita della domenica. Ho visto un organico buono per la categoria e penso che si possa fare davvero bene e tentare un salto di qualità immediato”.

Sezione: Le categorie / Data: Ven 30 ottobre 2020 alle 12:13
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print