Un solo recupero nella prima domenica di giugno e ultima senza campionato. Successo fondamentale per il Marina di Ragusa, che così può ancora sperare nella salvezza diretta. Tre punti che i siciliani (1-0) hanno conquistato contro un Santa Maria Cilento che, invece, la permanenza l’ha già ottenuta e che si è presentato quindi senza nulla da chiedere ancora alla propria stagione.

Al 7′ pasticcio in disimpegno della retroguardia locale con Maggio che recupera palla al limite dell’area procurandosi una punizione da posizione invitante. Sul piazzato Pellegrino si distende alla propria sinistra chiudendo in corner la battuta di Maio. Al 12′ il Marina di Ragusa si fa vedere dalle parti di Polverino con una palla sporca che giunge nei 16 metri e Coulibaly si rifugia in angolo evitando guai peggiori. Occasionissima isolana al 19′ con Mistretta che si gira bene al limite dell’area piccola calciando in diagonale: Polverino respinge però tuffandosi a terra.
I siciliani tornano pericolosi al 32′ con una punizione defilata di Puglisi, il tiro è facile preda di Polverino. A due minuti dal gong finale del primo tempo bella discesa di Baldeh che in diagonale dai 20 metri mette la palla all’angolino: Polverino ci mette una pezza chiudendo in corner. Sugli sviluppi dell’angolo però Cervillera gira di testa la palla in rete portando in vantaggio i padroni di casa.
La ripresa iniziata con gli stessi 22 del fischio d’avvio vede subito i siciliani vicino al raddoppio. Brunetti al 7′ entra in area calciando in maniera indisturbata, ma la traversa nega la gioia della rete all’avanti isolano. Il Santa Maria, visto lo svantaggio, prende campo mettendo al 22′ Maggio, dopo una bella azione cilentana, solo davanti a Pellegrino, numero uno del Marina di Ragusa, bravo a chiudere lo specchio della porta prima che l’azione sfumi definitivamente. Dopo alcuni minuti di break giunti per un infortunio allo stesso Pellegrino è Manfrè, al 29′, a provare la soluzione balistica dalla distanza, ma la sfera si perde sul fondo. I giallorossi cilentani si fanno vivi timidamente al 32′ con Maggio che di testa non riesce a dar forza all’assist di Bozzaotre. Nelle battute conclusive la truppa di Esposito cerca il varco giusto per raggiungere il pari, ma dopo 8 di recupero a far festa sono i padroni di casa.

Il Marina di Ragusa sfrutta così l’ultimo recupero a propria disposizione per portarsi a quota 27 punti, sempre al penultimo posto, ma a -3 dal Città di Sant’Agata. E proprio i biancoazzurri mercoledì 9 saranno impegnati nel recupero in Campania contro il Santa Maria Cilento

MARINA DI RAGUSA-SANTA MARIA CILENTO 1-0
Marcatori:
44' Cervillera

Marina di Ragusa (4-4-2): Pellegrino, Di Bari, Cervillera, Puglisi, Giuliano; Basualdo, La Verdera (17′ st Manfrè), Baldeh (38′ st Pietrangeli), Mauro; Mistretta, Brunetti. A disp: Barbiera, Monteleone, Capitano Canna, Schisciano, Orlando, Tripoli. All. Utro
Santa Maria Cilento (3-4-3): Polverino, Coulibaly, Pastore (25′ st Romanelli), De Gregorio; Foufouè (12′ st Bozzaotre), Maio, Simonetti, (40′ st Romano G.), Konios; Citro (15′ st Della Torre), Tandara (29′ Capozzoli), Maggio. A disp: Fezza, Chairiello, Lambiase, Romano V.All. Esposito
Arbitro: Giuseppe Sassano di Padova

Recupero 6 giugno
Marina di Ragusa-Santa Maria Cilento 1-0

Mercoledì 9 giugno
Santa Maria Cilento-Città di Sant’Agata

Con una rete di Cervillera arrivata sul finire di prima frazione, il Marina di Ragusa archivia la pratica Santa Maria...

Pubblicato da Città di S.Agata su Domenica 6 giugno 2021
Sezione: Avversarie / Data: Dom 06 giugno 2021 alle 18:43
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print