L'Acquedolci blinda la porta con l'innesto di Stefano Caruso

L'estremo difensore, classe 1988, è cresciuto nel settore giovanile del Messina e può vantare esperienze in Argentina con il Rosario Central, ma anche in Romania e Grecia
06.08.2020 11:37 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
L'Acquedolci blinda la porta con l'innesto di Stefano Caruso

Altro colpo di mercato per l'Acquedolci che si assicura Stefano Caruso, forte portiere classe 1988. Segnale importante quello lanciato dalla società biancoverde che non vuole farsi trovare impreparata in vista del prossimo difficile campionato di Eccellenza.

Caruso, cresciuto nel settore giovanile del Messina, ha giocato anche in Argentina nella Primera Nacional (la nostra Serie B) con il Rosario Central. Poi ha vissuto una stagione con il Rapid Bucarest in Romania e una in Grecia con lo Zakhyntos.

A quel punto fa ritorno nelle serie minori siciliane e veste le maglie di Trecastagni, Atletico Catania, Gravina, Real Avola, Sporting Viagrande, Paternò, Ragusa e Acicatena, collezionando oltre 360 presenze tra Promozione, Eccellenza e Serie D. Caruso, poi, si diletta anche con il beach soccer: è stato, negli anni, portiere di Canalicchio, Palazzolo, Shedir Villafranca e Catania.