Città di Taormina, ribaltone a metà: a San Gregorio finisce 3-3

La squadra di Lu Vito, sotto di due reti, riesce a rimontare e si porta in vantaggio, ma viene raggiunta proprio allo scadere su rigore.
24.10.2020 15:34 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Città di Taormina, ribaltone a metà: a San Gregorio finisce 3-3

La marcia del Città di Taormina passa da San Gregorio, dove oggi i ragazzi del tecnico Lu Vito sfideranno la compagine catanese cercando di proseguire nel proprio percorso fatto di sole vittorie. Arbitra Naselli di Catania, coadiuvato da Torre e Nigrelli.

Primo tempo: inizia la gara. Dopo appena un minuto e mezzo, sul primo corner della partita, Sanneh pesca il colpo di Strano che fa da sponda per Benivegna, il cui tocco sbatte sul palo. Si salva il Città di Taormina. La partita è equilibrata, nel Città di Taormina il più in palla appare Famà che comunque non si rende granché pericoloso dalle parti di Nicotra. Al 10' c'è una ripartenza del San Gregorio, Intravaia crossa in mezzo, Sanneh chiama la palla in uscita, ma è anticipato dall'intervento di testa di Peppe Amante che infila sfortunatamente la sfera nella propria porta. Cinque minuti dopo, sugli sviluppi di una punizione del Città di Taormina, il San Gregorio organizza un nuovo contropiede con lo spunto personale di Garufi che resiste a Calatabiano, entra in area e conclude di destra, ma trova la pronta parata di Sanneh che alza in corner. Al 17' arriva il primo tentativo offensivo del Città di Taormina con il mancino di Trovato che non inquadra la porta. Preme ancora il San Gregorio e il Città di Taormina appare in difficoltà sulla terra battuta del Comunale abbondantemente bagnata nel prepartita. Al 20' punizione dalla trequarti di Sanneh, Benivegna sceglie bene il tempo dello stacco e realizza il 2-0. Brutto approccio alla gara del Città di Taormina che arriva sempre in ritardo sulle seconde palle. Partita viva e il risultato cambia ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato. 25', corner di Quintoni, Codagnone stacca nel mucchio e colpisce la traversa, ma è premiato dal rimpallo sulla sua stessa schiena. 2-1 e ionici di Lu Vito che rientrano in partita. Episodio da moviola al 33'. Quintoni pesca ancora Codagnone, spizzata di testa toccata col braccio da Strano, ma l'arbitro vicinissimo all'azione lascia giocare. La partita si fa più intensa, il Città di Taormina si sta adeguando a una gara più battagliera che tecnica e prova a stringere il San Gregorio nella propria metà campo, anche se i padroni di casa sono sempre pericolosi nelle ripartenze. Al 37' Ginagò calcia dalla distanza, parata centrale di Nicotra. Passano tre minuti e l'ex Gioiosa ci prova ancora dal limite, sinistro svirgolato e buona occasione non sfruttata dal Città di Taormina. Il primo tempo si chiude dopo due di recupero. Il San Gregorio protegge il vantaggio d'esperienza in una parte finale della frazione nella quale si è giocato poco. Il Città di Taormina ha reagito al doppio svantaggio, dimezzando le distanze con il gol in mischia di Codagnone.

Secondo tempo: si riparte con Aleo per Codagnone e con un'iniziativa immediata del Città di Taormina. Famà conquista palla al limite, se la sposta sul destro e calcia, Nicotra blocca in due tempi. È ben diverso il piglio con cui i taorminesi hanno approcciato alla ripresa. Un rimpallo al 48' favorisce Aleo che smarca Famà il cui diagonale ha il difetto di essere centrale. Nicotra respinge in corner col corpo. Passano due minuti. Quintoni imbecca Famà defilato a destra, cross perfetto per Aleo che di testa, tutto solo a centro area, non sbaglia: 2-2 che premia il carattere del Città di Taormina. Esordio stagionale per Alessio Emanuele al 13' e partita che è scesa di tono dopo un avvio di ripresa eccellente del Città di Taormina. E bastano quattro minuti al veterano ionico per incidere sul risultato. Disimpegno errato di Cavallaro che favorisce Aleo, tocco in mezzo per Emanuele che col piattone batte Nicotra e ribalta il punteggio. Il San Gregorio resta mentalmente in partita e al 27' Garufi scambia con Grasso e calcia dal limite, Sanneh si distende e blocca in due tempi. Si salva il Città di Taormina al 39', Sanneh sbaglia I tempi dell'uscita e si lascia sfuggire la sfera, ne approfitta Calì che tocca in mischia, ma la difesa libera in qualche modo. Ripartenza ospite, Famà scatta in posizione regolare, entra in area da destra e calcia con potenza, ma solo sull'esterno della rete. Cinque minuti dopo, al 44', contatto in area tra Garufi e Patanè. L'arbitro assegna il rigore e Sanneh non sbaglia incrociando il mancino. Finisce dopo sei minuti di recupero, sfuma il più bello il quinto successo consecutivo del Città di Taormina che aveva ribaltato il doppio svantaggio al San Gregorio e subisce il 3-3 proprio al 90' su calcio di rigore.

San Gregorio - Città di Taormina 3-3
Marcatori:
10' pt autogol Amante (CdT), 20' pt Benivegna (S), 25' pt Codagnone (CdT), 5' st Aleo (CdT), 18' st Emanuele (CdT), 44' st Sanneh (S).

San Gregorio: Nicotra, Cavallaro, Cali, Sanneh, Benivegna, Strano (13' st Di Martino), Garufi, Catania (47' st Panebianco), Finocchiaro (34' st Cherif), Di Mauro (45' st Guglielmino), Intravaia (13' st Grasso). A disposizione: Carluccio, Tringale, Conti, Trawally. Allenatore: Alfio Cocivera.

Città di Taormina: Sanneh, Caltabiano, Ginagò (22' st Castorina), Mannino, Patanè, Amante (22' st Tola), Sottile (28' st Puglia), Quintoni, Famà, Trovato (13' st Emanuele), Codagnone (1' st Aleo). A disposizione: Rotella, Pantano, Brunetto, Napoli. Allenatore: Eugenio Lu Vito.

Arbitro: Luca Naselli di Catania
Assistenti: Giuseppe Torre e Salvatore Nigrelli di Barcellona Pozzo di Gotto

Ammoniti: Benivegna (S), Famà (CdT), Caltabiano (CdT), Quintoni (CdT).