Vibonese-Messina: nessuna sconfitta in Calabria per i peloritani

Nei quattro precedenti i giallorossi hanno conquistato una vittoria e tre pareggi, raggiungendo sempre gli obiettivi stagionali
01.03.2018 11:00 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 208 volte
© foto di Antonio Abbate/TuttoLegaPro.com
Vibonese-Messina: nessuna sconfitta in Calabria per i peloritani

Il pareggio di Troina, giunto in seguito ad episodi arbitrali poco trasparenti, ha lasciato un forte amarezza nell'ambiente giallorosso, probabilmente rassegnato all'impossibilità di raggiungere i play-off. L'Ercolanese, corsaro ad Acireale, ha allungato a +10 sui biancoscudati che, tra l'altro, dovranno affrontare un campionato piuttosto complicato. Dopo la trasferta in provincia di Enna, infatti, gli uomini di Modica sono chiamati al secondo turno esterno consecutivo in casa della Vibonese, in calendario domenica alle 14.30.

La squadra allenata da Campilongo, dopo un campionato praticamente perfetto, ha quasi coronato il lungo inseguimento ai danni del Troina, piazzandosi a -1 dalla capolista. I calabresi, inoltre, non perdono dall'11 ottobre, nel recupero della prima giornata in casa della Nocerina. Sfida assolutamente improba per il Messina che, comunque, ha dimostrato di potersela giocare alla pari con qualsiasi squadra del girone.

La statistica, inoltre, appare piuttosto favorevole alla squadra dello Stretto, nonostante non sia così ricca di precedenti: solamente quattro volte, infatti, il Messina è sceso in campo al Razza, impianto dedicato al politico vibonese morto in Egitto. Il primo match risale alla stagione di serie D 1973-74 (dominata e vinta dal Messina con tre punti di vantaggio sulla Gioiese) che si concluse sul risultato di 1-1, in virtù delle reti di De Vito e Bertagna. Stesso risultato nella serie D 1977-78, quando il Messina conquistò la promozione grazie alla riforma dei campionati ed alla consequenziale nascita della serie C/2. In quella sfida, fu un autogol di Onor a pareggiare l'iniziale vantaggio giallorosso di Frassica.

Il penultimo precedente, invece, risale alla serie D 2012/13, vinta dal Messina dei Lo Monaco dopo un'appassionante sfida con il Cosenza. Il 10 marzo del 2013, grazie alla rete di Ignoffo, i giallorossi di Catalano allungarono il passo sui rivali, sconfitti sul campo del Palazzolo, proprio al Razza di Vibo Valentia. Nella stagione scorsa, invece, lo 0-0 conquistato all'ultima di campionato, regalò al Messina un'esaltante quanto inutile salvezza, vanificata dalla mancata iscrizione causata dal “teatrino” della dirigenza Proto.

Alla luce dei risultati maturati nel capoluogo calabrese, nel corso dei pochi precedenti, i biancoscudati hanno di che sorridere: non solo il Messina non ha mai subito una sconfitta a Vibo ma, ogni qual volta si è trovato a sfidare gli Ipponici, ha sempre centrato l’obiettivo stagionale. I peloritani, infatti, hanno conquistato tre promozioni ed una salvezza nei quattro campionati giocati con la Vibonese nel medesimo girone. Un risultato utile, pertanto, potrebbe rimettere in moto la cabala e costringere i numi del calcio a regalare un piazzamento play-off ai giallorossi.

VIBONESE - LA SCHEDA

ANNO DI FONDAZIONE: 1928 (Rifondata nel 1960, nel 1961 e nel 2003)

MIGLIOR RISULTATO: 12° posto in serie C/2 (2006/07)

POSIZIONE ATTUALE IN CLASSIFICA: 2° posto con 51 punti

MIGLIOR SERIE UTILE: 13 vittorie e 8 pareggi tra la VII e la XXXV giornata (la serie, ancora in corso, tiene conto dei recuperi giocati dai calabresi)

CAPOCANNONIERE: Allegretti (10 reti)