Gli ex Messina in campo nel weekend

Approfondimento settimanale sui calciatori delle due serie maggiori che hanno vestito la maglia biancoscudata
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 236 volte
Marco Crimi (Carpi)
© foto di Federico Gaetano
Marco Crimi (Carpi)

SERIE A

RAGUSA (SASSUOLO) 5Di Francesco sta dimostrando di credere fortemente nel ragazzo di Giardini, lanciandolo nuovamente titolare. Stavolta, però, il 90 neroverde non ne approfitta, mandando in scena una prestazione incolore. Il mister emiliano lo sostituisce a fine primo tempo con Ricci. Rimandato.

SERIE B

CICIRETTI (BENEVENTO) 7,5 – Un’altra prestazione incredibile della stellina romana. Pericolosissimo sulla trequarti, assiste i compagni e scocca conclusioni verso la porta con la sicurezza di un veterano. Al 91’ regala a Pajac la palla dell’1-1. Presto finiremo gli aggettivi. Geniale.

CRIMI (CARPI) 6 – Inizialmente in panchina, entra al 37’ per rilevare Letizia, uscito in barella. Poco impegnato, nel grigiore di una partita che ha regalato più sbadigli che sussulti. Svolge il compitino con diligenza. Assennato.

SURRACO (TERNANA) 6,5 – Dopo una serie di prestazioni interessanti, Benito Carbone decide di regalargli una maglia da titolare nella partita più importante dell’anno. Non delude, regalando sostanza e qualità. La Ternana strappa un pari importante, in un match spezzato dalle tremende notizie giunte dagli spalti. Rivalutato.

RIZZO (VICENZA) 6,5 – Cervello di una squadra in crescita. Il Vicenza viola l’Arechi, sfruttando a pieno le geometrie dettate da questo ragazzo, che sta stupendo gli addetti ai lavori per continuità e serietà. Metronomo.