Il Pistunina sbatte sul palo, l'Adrano non segna. A Mili è 0-0

Nella ripresa il rigore fallito da Minissale, risultato sostanzialmente giusto. Sintesi della partita a cura di WeSport Eventi&Servizi.
 di Antonio Billè Twitter:   articolo letto 691 volte
Il Pistunina sbatte sul palo, l'Adrano non segna. A Mili è 0-0

Reduce dal pesante ko di Giarre che ha interrotto la serie di quattro risultati utili consecutivi, il Pistunina torna in campo voglioso di riprendere il filo interrotto al Regionale. I rossoneri migrano al Garden Sport per l'indisponibilità del San Filippo e ospitano lo Sporting Adrano, terzultimo in classifica con una sola lunghezza di margine sui fanalini di coda Città di Ragusa e Real Aci. La graduatoria, però, non dà i giusti meriti all'undici di mister Cataffo che nelle ultime due settimane è stato capace di pareggiare contro il Città di Scordia e la capolista Biancavilla. Pistunina che ritrova Buscema, Fonti e Napoli, ma che deve fare a meno di Keita, D'Angelo e Scarfì. Arbitra l'incontro il siracusano Franzò.

La cronaca: 
Primo tempo: 
 Partita iniziata da una decina di minuti. Pistunina con un super offensivo 4-2-4 con Lo Giudice e Minissale sulle corsie esterne. Poco da segnalare in apertura, ma la prima occasione creata dallo Sporting Adrano è enorme e all'11' Petrullo colpisce un clamoroso palo interno con una splendida conclusione mancina che aveva lasciato di sasso Vitale. Arrivati una decina di tifosi da Adrano che incitano a gran voce la squadra. Fatica a creare gioco il Pistunina, anche perché l'Adrano ha un uomo in più a centrocampo e riesce a gestire meglio la manovra. 4-3-3 scelto da Cataffo che in fase di non possesso diventa un impenetrabile 4-5-1. Prima mezza occasione per il Pistunina alla mezz'ora con un colpo di testa di Lo Giudice ampiamente alto su punizione cross di Minissale. Al 40' prepotente percussione sulla destra di Mascali che scambia con Giuffrida e calcia sul fondo in diagonale. Poteva far meglio il terzino destro, anche perché Petrullo si era smarcato al centro dell'area. Il primo tempo finisce dopo un minuto di recupero. Gara tattica, gli ospiti hanno avuto le due migliori occasioni della gara e una supremazia territoriale a tratti comunque sterile.

Secondo tempo: Si riparte senza cambi. Pistunina che ha invertito gli esterni difensivi (Caldore a destra e Napoli a sinistra) e allargato Ghartey, con Lo Giudice che agisce vicino ad Ancione. Al 10' chance per Lo Giudice che riceve una punizione battuta a sorpresa, ma spreca calciando alto dal limite. È migliorata la manovra nel Pistunina in questo avvio di ripresa. Ghartey è tornato accanto ad Ancione, ma sono soprattutto Sylla e Ardiri a essere più nel vivo del gioco con personalità. Prova a pescare il jolly Minissale al 16', ma Tarascio è attento e smanaccia il tentativo insidioso direttamente da calcio d'angolo. Difende bene palla Ghartey al 20', ma la sua conclusione è centrale e facile preda del portiere ospite. Rigore per il Pistunina al 27': Lo Giudice tocca per Ancione che in area viene messo giù da Giuseppe D'Arrigo. L'arbitro assegna la massima punizione e ammonisce il 4 ospite, ma Minissale calcia sul palo pur spiazzando il portiere. Inesistente lo Sporting Adrano in fase offensiva con Puzone che sta disputando un'ottima gara. Al 40' ci prova Petrullo di testa su lancio di Agatino Napoli, ma la palla termina altissima. Colossale occasione per il Pistunina al 44': Tarascio sbaglia il rinvio e la palla arriva ad Ancione tutto solo al limite dell'area piccola, ma l'ex Milazzo non calcia, controlla male e favorisce il recupero del portiere. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina è imprecisa la volée di Lo Giudice. Tarascio si riscatta al 46' volando a deviare in angolo sulla punizione a giro di Ardiri. Finisce dopo tre minuti di recupero. Un tempo per uno e pari giusto, ma il Pistunina recrimina per il rigore fallito da Minissale e per un primo tempo gettato alle ortiche contro un avversario che non è sembrato irresistibile.

 

Pistunina-Sporting Adrano 0-0

Pistunina: Vitale, S. Napoli, Caldore, Ardiri, Chiglien, Puzone, Minissale, Sylla, Ancione, D. Lo Giudice, Ghartey (26' st Saglimbene). A disposizione: Fazio, Fonti, Colucci, Raciti, Gae. D'Arrigo, L. Lo Giudice. Allenatore Ezio Raciti (squalificato)
Sporting Adrano: Tarascio, Mascali, Tuccio, Spitaleri, Giu. D'Arrigo, Amore, Di Marco (7' st Rubino), Gallo, Petrullo, Giuffrida (35' st A. Napoli), Santangelo. A disposizione: Garofalo, Catania, Di Perna, Finocchiaro, Garrasi. Allenatore: Fabio Cataffo.

Arbitro: Fabio Franzò di Siracusa
Assistenti: Giuseppe Sirna e Rinaldo Maria Wissam Saab di Acireale

Ammoniti: Gallo, Petrullo (A), Sylla, Saglimbene, Caldore (P)