Pasquale Ferrara torna sulla panchina del Città di S.Agata

Il presidente Ortoleva: "Un gradito ritorno, la nostra prima e unica scelta". Il neo tecnico: "Ho ricordi belli. Qui per un campionato da protagonisti"
25.06.2019 13:27 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Pasquale Ferrara torna sulla panchina del Città di S.Agata

Il Città di S.Agata si affida a una vecchia conoscenza. Concluso il rapporto con mister Antonio Venuto, il club del neo presidente Antonio Ortoleva ha scelto il nuovo allenatore: a sedersi sulla panchina biancoazzurra sarà di nuovo Pasquale Ferrara, che guiderà la squadra nel campionato di Eccellenza 2019/2020.

La società e il tecnico barcellonese, già a Sant’Agata nel 2016, hanno definito gli ultimi dettagli: “Un gradito ritorno sulla panchina biancoazzurra per un allenatore che ha saputo farsi amare e apprezzare in tutto l’ambiente sportivo santagatese tanto per la qualità del gioco espresso dalla sua squadra sul terreno di gioco quanto per la schiettezza dei rapporti fuori dal campo che – ha dichiarato Ortoleva - non a caso, dopo tre anni di lontananza, hanno fatto sì che fosse la nostra prima e unica scelta e che potesse concretizzarsi il suo ritorno”.

“Ho ricordi belli con società e giocatori perché abbiamo fatto un grande campionato. Quando si fa bene si ritorna perché c’è ancora un progetto importante, la società è ambiziosa e ho ritrovato il loro spirito di investire nei giusti equilibri”, ha commentato mister Ferrara che, a distanza di tre anni, torna in biancoazzurro e torna in un “Fresina” rinnovato e in erba: “Vedere oggi un manto verde ti affascina. Ora dobbiamo ripartire dal senso di appartenenza e, secondo me, è fondamentale tenere i ragazzi del territorio e mettere, più che le cifre, la voglia e la fame”.

Il Città di S.Agata, dopo un anno in chiaro scuro e concluso senza play-off, cerca il riscatto e punta in alto: “La società mi ha richiamato con l’obiettivo di dare continuità di risultati e disputare campionato da protagonisti”, ha continuato il tecnico, che sta già pensando ad allestire la rosa: “Ci sono giocatori importanti e ha già dato indicazioni su chi ripartire. Sono qui per cercare di iniziare un percorso in maniera graduale e deve venire gente che ha fame e voglia di mettersi in gioco”.