Stangato il Terme Vigliatore. Milazzo, stop per Di Dio e Mortelliti

I tirrenici affronteranno la sfida salvezza con il Città di Rosolini senza Leo, Bartuccio, Benenati e mister Nardi. In casa mamertina tre turni al portiere e inibizione al direttore sportivo
04.04.2019 15:09 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Salvatore Benenati
Salvatore Benenati

Sarà un Terme Vigliatore rimaneggiato quello che chiuderà la stagione regolare nella sfida salvezza sul campo del Città di Rosolini. I tirrenici non potranno contare su Salvatore Leo, fermato per un turno dopo l’espulsione rimediata contro il Biancavilla, ma anche su Bartuccio e Benenati, squalificati per due giornate su segnalazione del commissario di campo, e sul tecnico Nardi, inibito fino al prossimo 10 aprile.

Doppio stop pesante anche in casa Milazzo: tre giornate ad Agostino Di DioPer proteste nei confronti di un A.A.; nonchè per contegno gravemente irriguardoso nei confronti dell'arbitro, dopo l'espulsione” e inibizione fino al 30 aprile per il direttore sportivo Raimondo MortellitiPer contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell'arbitro”. L’ultima gara dell’anno dei mamertini contro il Santa Croce, utile per restare agganciati al treno playoff, si giocherà senza i camarinensi Gravina ed Evola.

Gli squalificati:
Quattro giornate: A. Cardinale (Parmonval)
Tre giornate: Di Dio (Milazzo)
Due giornate: Pirrone (Alba Alcamo), Riccobono (Cus Palermo), S. Cardinale (Parmonval), Fiore (Santa Croce), Bartuccio, Benenati (Terme Vigliatore)
Una giornata: A. Arena (Marina di Ragusa), Gravina, Evola (Santa Croce), S. Leo (Terme Vigliatore), Prestigiacomo, Marsala (Geraci), D’Arrigo (Atletico Catania), Lucarelli (Biancavilla), Guaiana (Partinacaudace)