Vile aggressione a Salerno nei confronti di Paola Grassaodnia figlia dell’ex allenatore del Messina Gianluca. Salernitano di nascita (e residenza), l’attuale tecnico del Pescara sarà avversario lunedì proprio della formazione granata che, in caso di vittoria, festeggerebbe la promozione in Serie A.

Nelle scorse ore, sui social, erano circolate false dichiarazioni di Grassadonia che prometteva “un clima di battaglia” in occasione dell’ultima giornata di campionato ininfluente per gli abruzzesi già retrocessi. Un’intervista mai rilasciata che ha scatenato l’aggressione alla ragazza, appena 18enne, nei pressi dell’abitazione a Salerno. A darne notizia, con un post su facebook, la moglie di Grassadonia Annabella Castagna: “Dopo cinque giorni di minacce e insulti dirette alla nostra famiglia, la follia consumatasi questa sera è intollerabile. Nostra figlia, appena diciottenne, è stata minacciata e aggredita con spintoni e calci affinché il papà capisca. Tutto questo per una partita di calcio”.

Dopo cinque giorni di minacce e insulti dirette alla nostra famiglia,la follia consumatasi questa sera è intollerabile....

Pubblicato da Annabella Castagna su Sabato 8 maggio 2021

A esprimere solidarietà alla famiglia Grassadonia non solo le rispettive società di Pescara e Salernitana, ma il Direttivo Ultras dei tifosi granata: “Apprendiamo da alcune testate giornalistiche e testimonianze di alcuni amici - si legge nel comunicato diramato sempre a mezzo social - del grave episodio avvenuto alla figlia di Grassadonia, allenatore del Pescara, da parte di alcuni ragazzi. Aggressioni verbali e minacciose inerenti alla prossima gara a una ragazza che non ha colpe. Prendiamo le distanze da tali personaggi che non hanno nulla a che fare con il vero tifo salernitano. Da ultras ci sentiamo responsabili di dare insegnamento ai ragazzi in curva, perché prima di tutto siamo uomini e padri: questo schifo è solo frutto di cattivi esempi e sporca il nome di Salerno. Vergognatevi! Ci sentiamo di essere solidali, inoltrando un forte abbraccio a sua figlia Paola”.

Pubblicato da Ultras Movement Salerno su Domenica 9 maggio 2021
Sezione: Erano a Messina / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 11:12
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print