Reti bianche ad Acireale, il Football Club si ferma al palo di Dambros

01.03.2020 14:32 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Reti bianche ad Acireale, il Football Club si ferma al palo di Dambros

Dopo il fondamentale successo di domenica scorsa contro il Savoia, il Football Club Messina fa visita all'Acireale in un'altra sfida cruciale per la zona playoff. Toccherà a Coria, Melillo e Dambros, match winner di sette giorni fa, non far rimpiangere Carbonaro, assente per squalifica. Out anche Fissore. Assenze pesanti anche tra i locali, che devono rinunciare all'ex ACR Messina Ott Vale e a Rizzo, uno dei propri uomini di punta. Calcio d'inizio alle ore 15.00 allo stadio "Aci e Galatea", arbitra Senthuran Lingamoorthy della sezione di Genova, coadiuvato dagli assistenti agrigentini Piero Cumbo e Marco Campanella

Primo tempo: si parte, inizia il match tra Acireale e Football Club Messina. Al 4' Melillo approfitta di un errore di Sicignano, si libera bene e calcia ma il tiro, deviato da Ba, termina tra le braccia di Pitarresi: primo guizzo per la formazione ospite. All'8' ci prova anche Alessandro Marchetti, ma alza troppo la mira e la sfera termina abbondantemente alta. L'Acireale risponde al 16' con il tentativo da centrocampo di De Felice, che recupera palla dopo un errore di Marchetti e prova a beffare Marone, ma la palla è lenta e facile preda del portiere dei messinesi. Al 19' Pitarresi è bravo a neutralizzare il tiro non irresistibile di Melillo. Alla mezzora l'occasione migliore del match capita a Dambros, che lanciato da Coria fa partire un potente diagonale che, però, si stampa sul palo: gara viva ma si resta sullo 0-0. Al 38' Correnti impegna Pitarresi, tra i migliori in questa prima frazione: il portiere c'è e dice no. Dall'altra parte si rende protagonista anche Marone, bravo a neutralizzare il mancino velenoso di Ouattara. Al 40' proteste ospiti per un presunto fallo di mano di Orlando in area, a contrasto con Coria, su un lancio dalle retrovie; niente rigore per il direttore di gara. Si chiude 0-0 il primo tempo tra Acireale e Football Club Messina. Gara vibrante ma manca il gol; il palo ferma Dambros al 30'. 

Secondo tempo: si riparte senza cambi. Dopo pochi minuti, punizione di Quitadamo verso Coria, che si coordina bene ma viene chiuso in corner da Sicignano. Ci prova Casella al 9' con un tentativo da fuori di molto alto. Arriva il primo ammonito del match: è Giuffrida che, diffidato, salterà il match di domenica prossima contro l'ACR Messina. Insiste il Football Club Messina con Melillo, che al 12' salta un avversario, si presenta davanti a Pitarresi e trova pronto il portiere alla respinta di piede. Ottima chiusura di Quitadamo al 27': il difensore chiude su Savanarola, lanciato in area da Arena. Superata la mezzora della ripresa il parziale non cambia, si resta sempre sullo 0-0 ed è ancora il legno colpito da Dambros la miglior occasione dell'intera gara. Al 44' importante occasione per Dambros, che imbeccato dal neo-entrato Geran si presenta a tu per tu ma viene chiuso in uscita dall'ottimo Pitarresi. Finale concitato con l'Acireale a provarci con una serie di calci d'angolo senza esito. Termina così l'incontro allo stadio "Aci e Galatea". Dopo due trasferte con altrettanti ko, il Football Club pareggia sul campo dell'Acireale e conquista un punto importante in chiave playoff: il match si chiude 0-0.

Acireale - FC Messina 0-0

Acireale: Pitarresi, Cannino, Silvestri, Ba, Sicignano, Orlando, Savanarola, Mauceri (26' st Sidibe), De Felice (19' st Raucci), Arena (49' st Barcio), Ouattara (38' st Dynel). In panchina: Salluzzo, Mansueto, Lo Presti, Arena, Barbagallo. Allenatore: Giuseppe Pagana.

FC Messina: Marone, Giuffrida, D. Marchetti, Melillo (34' st Geran), A. Marchetti, Quitadamo, Casella, Brunetti, Correnti (43' st Gnicewicz), Coria, Dambros. In panchina: Aiello, Aprile, Gille, Bevis, Miele, Santapaola, Camara. Allenatore: Ernesto Gabriele.

Arbitro: Senthuran Lingamoorthy di Genova.
Assistenti: Piero Cumbo e Marco Campanella di Agrigento.

Ammonito: Giuffrida (F).