La soddisfazione per la manita rifilata dal suo Fc Messina al Città di Sant'Agata, la consapevolezza di dover ancora pedalare. Cristian Agnelli può essere sintetizzato così: "Era una partita non semplice, ne eravamo consapevoli. Siamo stati bravi a indirizzarla, mantenendo un ritmo alto nei primi venti, venticinque minuti. L'impegno, tuttavia, era ostico anche in virtù di quello che era successo giovedì scorso, dei punti persi, del fatto che siamo indietro e dobbiamo recuperate delle partite. Lo stimolo, la voglia di fare bene erano forti"

Da qui si riparte per l'impegno di mercoledì: "A Cittanova bisogna approcciare la gara come oggi. Non ci sono 2002, 2001, Agnelli, Lodi o Palma. C'è una squadra, l'Fc Messina che deve dare tutto quello che ha. Io mi sento a casa, qui l'ambiente ti fa stare bene e ti induce a dare qualcosa in più, a sviluppare un senso di appartenenza che dobbiamo avere tutti per centrare l'obiettivo. Io non sento il distacco dell'ambiente. Sono certo che quello che stiamo facendo è fatto in modo trasparente. Siamo così, ci stiamo giocando un campionato importante e daremo tutto fino all'ultimo. Chi ruota intorno a noi è sereno e vive questo ambiente come il Messina. Io sono contento"

Oggi tutti top. Bevis molto top. #FCMessina

Pubblicato da Football Club Messina su Domenica 11 aprile 2021


Forse mancano un po' i tifosi: "Avere una città che ti sostiene, ti potrebbe dare qualcosa in più. Io, però, sono felice, perché sto in un posto dove chi c'è dietro ha senso d'appartenenza e lo trasmette. Io che vengo da fuori, sono solo e ho gli affetti lontani, nonostante tutto sento di voler restare qui a lungo. Questo è lo spirito per vincere le partite. Mercoledì bisogna alzare l'asticella, cercando i nostri punti deboli e migliorandoli. Prendere il distacco dalla vetta come lo stimolo per dare di più". 

Quindi una partensi sul suo stato di forma: "Ho sofferto, sono stato tre mesi fuori e mi ha fatto male. Tra Covid e infortuni vari, forse anche una gestione mia rivedibile, è passato troppo tempo. Ma non tanto dal campo, bensì dalla squadra. Io sento il loro calore e non so dire una percentuale, ma voglio e posso ancora dare tanto per la causa"

Sezione: Fc Messina / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 17:35
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print