Una vittoria a metà ma comunque importante per il Città di S.Agata, che aveva presentato reclamo in seguito alla multa di 3 mila euro dopo la gara contro il Licata ricevuta, in particolare, per la presenza di oltre un centinaio di persone intorno al recinto di gioco e quindi violando le norme anti Covid.

La società sorpresa da tale decisione ha presentato ricorso che la Corte d’Appello della Figc ha accolto "rideterminando e riducendo la sanzione e revocato la diffida al “B.Fresina”.

"Siamo soddisfatti - ha commentato la dirigenza santagatese - grazie all’ottimo lavoro svolto dall’Avv. Alfio Pappalardo che ringraziamo di cuore".

Sezione: Serie D / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 12:14
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print