Agibilità Bacigalupo, il Città di Taormina programma il futuro

La Commissione di Vigilanza, presieduta dall'Assessore allo Sport Andrea Carpita, ha constatato i tanti lavori effettuati dal nuovo management di concerto con il presidente Castorina
05.11.2020 14:49 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Il Bacigalupo di Taormina
© foto di ph. Asd Città di Taormina
Il Bacigalupo di Taormina

In un momento in cui i campionati dilettantistici di interesse regionale sono fermi per cercare di contenere l’emergenza legata al diffondersi del Covid-19, il Città di Taormina lancia un messaggio di presenza sul territorio, legato allo sviluppo di progetti non solo calcistici, e di visione lungimirante.

Il nuovo management dirigenziale, che in estate si è affiancato al presidente Mario Castorina, in totale sintonia con l’amministrazione comunale taorminese che ha condiviso di pari passo il progetto, si è prodigato nei mesi scorsi per ottenere l’agibilità dello stadio Valerio Bacigalupo. Opportunità che permetterà il regolare afflusso degli spettatori ai tanti impegni agonistici della prima squadra, del settore giovanile biancazzurro e non solo. Lavori effettuati di concerto con i tanti imprenditori messinesi e taorminesi che hanno dato fiducia al progetto taorminese, collaborando anche alla messa norma del Bacigalupo, con il rifacimento dell’impianto antincendio e dei servizi igienici, la realizzazione della rete internet e l’installazione di distributori automatici.

Tante accortezze apprezzate anche dall’Amministrazione comunale, con la quale il Città di Taormina ha lavorato in perfetta sinergia. In attesa degli ultimi lavori da compiere nella tribuna coperta, la società ha ottenuto il parere favorevole della Commissione di Vigilanza, presieduta dall’Assessore allo Sport Andrea Carpita, che si è riunita proprio nell’impianto di Via Marconi nella giornata di mercoledì 4 novembre. Presenti all’incontro anche la presidente del Consiglio comunale di Taormina Lucia Gaberscek, il geometra Nicolò Belinghieri del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il Commissario Agostino Pappalardo in rappresentanza del Comando di Polizia Municipale, il dott. Andrea Raneri per l’Asp 5 di Taormina, gli ingegneri Massimo Puglisi e Alessandro Serratore e il Responsabile struttura SUAP Mario Cilona.

A noi - spiega l’assessore Carpita - preme dare la possibilità di dare ai ragazzi di potersi divertire e fare attività fisica. Per questo, inoltre, abbiamo deliberato in giunta un bando di gara su “Sport e periferie” che ci ha dato la possibilità di ottenere il finanziamento per rifare il manto in sintetico, la cui omologazione scadrà a marzo 2022. La collaborazione con il Città di Taormina è fondamentale, sono sempre stato convinto che per guardare lontano ci debba essere sempre sinergia tra le parti”.

Capacità di lavorare insieme sottolineata anche dal presidente del Città di Taormina Mario Castorina e dall’amministratore delegato Maurizio Lo Re: “Abbiamo fatto un grosso passo avanti - dice il massimo dirigente biancazzurro - e per questo ringrazio l’assessore Carpita. Speriamo di avere l’agibilità totale in tempi brevi, perché vogliamo portare avanti questo progetto per fare rinascere il calcio a Taormina”.

 “L’unione fa la forza - fa eco l’ad Lo Re - e abbiamo avuto la certezza che la fusione tra la vecchia gestione del Taormina calcio e il nuovo management sta portando a qualcosa di positivo. In un momento di assoluta chiusura, quando nella mente di tanti operatori del settore c’è tanta negatività, a Taormina si lavora per il futuro e arriva un segnale di positività”.