Inizio promettente e praticamente null'altro: il Sant'Agata affonda sotto i colpi del Dattilo e, al Fresina, cade per 1-6. In sala stampa mister Mimmo Giampà si assume tutte le responsabilità: "Non è un modulo di facile applicazione, ma la partita si è messa come volevamo noi, eravamo padroni del campo. Sull'1-1 non so perché ma è arrivata la paura e la partita è finita, abbiamo perso le distanze, arretrando e perdendo campo. Qualcosa è successo, avrò messo in difficoltà la squadra, forse non eravamo pronti per questo tipo di partita. Non posso dire niente ai giocatori, forse chi ha sbagliato sono io".

Poca lucidità secondo il mister santagatese: "Abbiamo avuto fretta e fatto sempre la scelta sbagliata, perdendo dei palloni e facendoci punire in contropiede. Abbiamo preso gol troppo facili, si deve lavorare molto a livello tattico, ai calciatori dico solo di mantenere la concentrazione". Sul mercato: "La squadra penso vada migliorata ma c'è qualcosa, specialmente davanti. Oggi abbiamo perso la testa, siamo scomparsi a livello mentale; non deve succedere perché per salvarti devi battagliare fino al 90'. Dobbiamo ripartire dalle cose positive di oggi, la spavalderia iniziale grazie alla quale loro non riuscivano a fare tre passaggi; possiamo essere padroni della partita ma magari vincere gli altri sfruttando i piazzati, e dobbiamo lavorare anche lì. Una squadra così fisica fatico a trovarla in Serie A - continua Giampà -, esagero ma oggi su undici giocatori dieci erano alti, sopra la media; non possiamo rischiare su ogni angolo o punizione. Dobbiamo lavorare ma farlo in fretta perché non c'è il ritiro, il campionato è iniziato e dobbiamo fare punti, mattoncino dopo mattoncino". 

Ultime battute su Cicirello ("da valutare alla ripresa") e sulla squadra, che "si dice assomigli all'allenatore come mentalità. È successo un blackout che non deve succedere, dobbiamo battagliare fino alla fine. Serve lavorare sul possesso, perché quando hai la palla e forzi la giocata la perdi, ma il pericolo lo crei avendola. Noi abbiamo forzato e poteva essere un bene, ma quando manca del tempo non devi forzare e si deve far gol sui piazzati. Chiediamo scusa alla città per la figuraccia, non si può perdere così".

Conferenza stampa post partita Città di Sant'Agata - Dattilo 1980.

Pubblicato da Città Di Sant'Agata su Domenica 17 gennaio 2021
Sezione: Serie D / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 18:29
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print