La spumeggiante vittoria casalinga contro il S.Agata, unitamente alla sconfitta del Football Club nel recupero infrasettimanale con l’Acireale, pone l’Acr Messina in una situazione di relativa tranquillità. Gli uomini di Novelli, infatti, si trovano a +4 sulla seconda, con una nuova gara interna da affrontare: domenica prossima, al Franco Scoglio, giungerà la Cittanovese, sgonfiatasi dopo un’ottimo inizio di stagione. La compagine reggina, dopo aver occupato la vetta nelle prime giornate, si trova adesso a lottare per evitare una dolorosa retrocessione. L’occasione, quindi, è quanto mai ghiotta, viste le trasferte nelle quali saranno impegnate Acireale e Fc Messina, rispettivamente contro Rende e San Luca.

I confronti tra i peloritani e i calabresi, giocati in riva allo Stretto, sono cinque, anche se, tra il 2010 ed il 2011, a rappresentare la cittadina della provincia di Reggio Calabria era il Cittanova Interpiana, sodalizio creato con l’acquisizione del titolo della Rosarnese. Ad unire l’attuale società con quella precedente, però, c’è solo il paese della piana: oltre al nome, infatti, in questo decennio, sono cambiati anche i colori sociali, passati dal verdeblù al giallorosso.

Il precedente della stagione 2010/11, il primo della serie, però, non venne mai disputato. Il Messina, appena ceduto da Martorano a Santarelli, venne abbandonato dai tesserati e dovette subire un umiliante 0-3 a tavolino, per la mancata presentazione. Nella stagione successiva, invece, i peloritani di Lello Manfredi, in procinto di partecipare ai play-off, affrontarono il Cittanova Interpiana all’ultima giornata, conquistando un rotondo 4-0 in virtù delle marcature di Cocuzza, Corona, Coppola e Lonardo. Nel 2017/18, nella prima sfida contro l'attuale Cittanovese, furono nuovamente i padroni di casa a trionfare, facendo registrare un secco 3-0, firmato da Yeboah (doppietta) e Ragosta.

Nel penultimo precedente, giocato il 27 gennaio del 2019, la Cittanovese, guidata da un super Crucitti, riuscì a sbancare lo Scoglio, con un pirotecnico 3-5. La doppietta siglata dal centrocampista, nel corso del primo tempo, sembrò indirizzare la partita in maniera decisa ma, al rientro dagli spogliatoi, i giallorossi di Biagioni ribaltarono il risultato, grazie alle marcature di Ferrante, Biondi e Catalano. La terza marcatura di Crucitti, però, decretò un crollo psicologico nei padroni di casa, che subirono altre due marcature, di Cianci e Scopetta, che sancirono la vittoria calabrese sullo Stretto. Nella passata stagione, prima dello stop per la pandemia, i giallorossi riuscirono a riprendersi una buona rivincita, mandando al tappeto i calabresi con un secco 2-0: per i peloritani, all’alba ed al tramonto del match, segnarono Rossetti (13’) e Manfrè (89’).

CITTANOVESE - LA SCHEDA

Anno di fondazione: 2017

Miglior risultato: 6° posto in serie D (2018/19)

Posizione attuale: 14° posto con 16 punti

Andamento delle ultime cinque giornate: P-V-P-P-P

Miglior marcatore: Silenzi (5 reti)

Sezione: Avversarie / Data: Ven 19 febbraio 2021 alle 11:00
Autore: Marco Boncoddo / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print