Netta affermazione e vetta più vicina per il Football Club Messina, vittorioso per 0-3 al Ninetto Muscolo contro un Roccella sempre più ultimo. Calabresi poco pericolosi, tranne per una decina di minuti a inizio ripresa: "Merito dei miei calciatori - spiega nell'immediato post gara Massimo Costantino ai microfoni di Radio Amore -, il Roccella è una squadra di calcio che ha vinto delle partite, ha fatto solo una conclusione grazie al nostro lavoro".

L'Acr capolista adesso dista solo quattro lunghezze: "La classifica va guardata, mancano poche partite; vanno giocate una alla volta, noi abbiamo fatto bene ma abbiamo lasciato almeno un paio di punti per strada e le altre corrono. Rimane un po' il rammarico, potevamo vincere le due gare che abbiamo pareggiato ultimamente. Il campionato sta comunque diventando avvincente, quattro punti di distacco non sono tanti". Un occhio anche alla situazione di continuità di gioco: "Avere giocato oggi è positivo perché non ci fermeremo tantissimo rispetto ad altri, ci sono esigenze di torneo che rendevano necessario dare la possibilità di recuperare le partite, sono tante; credo che la Lega abbia fatto bene a interrompere il campionato". Continuità in campo che non favorirà comunque l'Fc rispetto alle avversarie: "Incontreranno altre squadre come il Snta Maria Cilento che si sono comunque fermate, non credo cambi tanto. Tutti avrebbero avuto piacere a giocare, ma riposare una settimana in più non credo abbia peso da questo punto di vista".

Nota finale sugli infortunati Carbonaro e Caballero, oltre che sul capitano Giovanni Giuffrida, a cui Lodi ha dedicato il gol del vantaggio: "Il gesto più bello della giornata di oggi, Giovanni merita questo e tanto altro. Sugli infortuni per quanto riguarda Carbonaro lo staff mi ha consigliato di non utilizzarlo, per Caballero è stata una scelta di partita perché abbiamo fatto entrare Mukiele che è un 2001 e ci ha permesso di fare altre scelte".

Sezione: Fc Messina / Data: Dom 25 aprile 2021 alle 17:18
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print