Football Club-Acr Messina, la Questura sospende la prevendita

La società biancoscudata, gestore dell’impianto, non ha ottemperato a quattro prescrizioni: segnalazione dei settori agibili; singola capienza di ognuno; individuazione dei posti assegnabili; individuazione di scale e servizi igienici fruibili
22.10.2020 12:46 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
© foto di Isolino/Messina nel pallone
Football Club-Acr Messina, la Questura sospende la prevendita

Sospesa la vendita dei tagliandi per la stracittadina di domenica tra Football Club e Acr Messina. Una decisione presa dalla Questura poiché la società di Pietro Sciotto, gestore dell’impianto, non avrebbe ottemperato ai lavori richiesti dalla Commissione di Vigilanza lo scorso 16 ottobre.

L’Acr Messina avrebbe adesso 24 ore per rispondere alle quattro prescrizioni previste per ottenere il rilascio della licenza di pubblico spettacolo. Bisognerà specificare quali siano i settori agibili e utilizzabili; la singola capienza di ciascun settore fruibile; l’individuazione dei posti assegnabili; e l’individuazione delle scale e dei servizi igienici fruibili e di quelli che dovranno rimanere chiusi.

Il Franco Scoglio, in occasione della gara tra Acr Messina e Acireale di domenica scorsa, era stato aperto grazie a una deroga, in attesa che la società provvedesse alla segnalazione delle quattro prescrizioni sopra elencate.

Il Football Club Messina - si legge nel comunicato inviato alle redazioni - appresa con enorme amarezza la notizia, chiede un pronto intervento delle istituzioni sulla gestione dell'impianto, che negli ultimi anni è stato vittima di una pessima manutenzione. Il club del Presidente Arena chiede se non vi siano le condizioni per revocare una concessione, prorogata nel dicembre scorso, che attualmente risulta insufficiente e incongrua alle esigenze dalla tredicesima città d’Italia”.