1^-Pgs Luce, inizio in salita. Debutto perfetto per il Melas

I luciesi debuttano nel migliore dei modi con un 3-1 firmato dal rigore di Ruggeri e dai gol di Torre e Currò. Per i biancoazzurri, in dieci per il rosso a Mamone, la rete di Eugenio Mazzeo serve solo a ridurre il passivo
04.10.2020 20:32 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa PGS Luce Messina
Pgs Luce
Pgs Luce

Esordio in campionato amaro per la Pgs Luce Messina, che al Comunale di Giammoro è stata sconfitta dal Melas per 3-1. Una buona partenza quella dei peloritani, che dopo sei minuti si rendono pericolosi con Minissale, che da dentro l’area spara alto un pallone utilissimo. Il Melas risponde con Dushkaj, che per due volte impegna ma non impensierisce Taranto, il quale successivamente fa buona guardia anche su una punizione di Zullo.

Al 25’ Bonamonte parte in contropiede ed entra in area, sprecando sul più bello l’occasione del vantaggio. I biancoazzurri ci riprovano ancora con Minissale ma al 34’ Brancato commette fallo in area di rigore. Il direttore di gara non ha dubbi e assegna il penalty al Melas, che passa a condurre a seguito della perfetta trasformazione di Ruggeri. La Pgs Luce non demorde e al 41’ Acquaviva illumina per Minissale, che però colpisce male il pallone e fallisce il tentativo.

La grande occasione del primo tempo per gli uomini di Peditto arriva quasi a tempo scaduto: sugli sviluppi di un calcio di punizione Minissale impegna Munafò, che con la sua respinta favorisce il tap-in di Mazzeo, il cui tiro viene fermato solo sulla linea di porta. Nella ripresa il Melas parte subito forte, trovando il gol del raddoppio con un gran destro dal limite di Torre F. La Pgs , nonostante il doppio svantaggio prova a riorganizzarsi, ma al 17’ un altro episodio la penalizza: Mamone durante una mischia in area perde la testa, colpendo un avversario e beccandosi un inevitabile rosso diretto.

I peloritani, in inferiorità numerica, non riescono a rendersi pericolosi in zona gol ed è dunque Taranto il principale protagonista con due ottimi interventi su Ruggeri e Cuciti. Proprio sul corner successivo al tentativo di Cuciti, il Melas trova il terzo gol firmato da Currò S. con un gran tiro al volo. La formazione di Peditto risponde poco dopo con Eugenio Mazzeo, che accorcia le distanze ma fa registrare l’ultima emozione di un match da dimenticare per i biancoazzurri, che domenica prossima ospiteranno il Lipari al Despar Stadium nel match valido per la seconda giornata del girone D.

MELAS-PGS LUCE 3-1
Marcatori: 35’ pt Ruggeri (rig.), 3’ st Torre F., 35’ st Currò S, 38’ st Mazzeo E (Pgs).

Melas (4-3-3): Munafò; Lipari, Currò V, Cuciti, Bellinvia; Stramandino (dal 42’ st Di Salvo), Giunta (dal 16’ st Triolo), Zullo; Dushkaj (dal 26’ st Manna), Torre F (dal 16’ st Currò S.), Ruggeri (dal 32’ st Torre A.). A disposizione: Ispoto, Pagano. All.: Genovese
Pgs Luce Messina (4-3-3): Taranto; Maesano, Brancato, Mazzeo E, Geraci; Mamone, Libro (dal 23’ st Vita), Bonamonte; Acquaviva, Minissale, Bonfiglio (dal 41’ st Micari). A disposizione: Patti, Bonaccorso, Guccione, Mazzeo M, Ciraolo, Codraro, Romeo A.. All.: Peditto.
Arbitro: Giuseppe Trefiletti della sezione di Acireale
Ammoniti: Libro (P), Mazzeo E. (P), Brancato (P), Minissale (P), Lipari (M)
Espulsi: Mamone (P)