C'è l'Acireale, l'Acr Messina confida nella riapertura dello stadio

Il DPCM del 13 ottobre consente la presenza dei tifosi negli impianti sportivi anche per i campionati dilettantistici. La palla adesso è in mano alla Commissione di Vigilanza
14.10.2020 19:13 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
C'è l'Acireale, l'Acr Messina confida nella riapertura dello stadio

C’è una buona notizia per il calcio dilettantistico, il DPCM entrato in vigore il 13 ottobre consente, come già accaduto nel campionato di calcio di Serie A, la presenza del pubblico in eventi e competizioni sportive con una percentuale massima di riempimento dell’impianto del 15% rispetto alla capienza totale, fino a un massimo di 1000 spettatori per manifestazioni che si svolgono all’aperto e di 200 nei luoghi chiusi.

Presenza del pubblico chiaramente subordinata ai requisiti obbligatori per contenere e contrastare l’emergenza Covid-19: prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, obbligo di misurazione della temperatura all’ingresso dell’impianto sportivo e utilizzo della mascherina.

Una decisione che potrebbe far felice anche l’Acr Messina, che domenica ospita allo Scoglio l’Acireale nel match clou della quarta giornata del torneo di Serie D. Il club biancoscudato, concessionario dell’impianto del rione San Filippo, ha inviato una comunicazione al Comune contenente tutte le prescrizioni da rispettare al fine di ottenere la licenza di pubblico spettacolo. L’assessore allo Sport Gallo ha così chiesto la convocazione della Commissione di Vigilanza che darà il proprio parere sull’apertura dello stadio.

La gara in programma domenica alle 15,00 tra Acr Messina e Acireale, in ogni caso, sarà trasmessa in diretta televisiva su Sportitalia, canale 60 del digitale terrestre.