Alla fine conta solo il risultato. Anche le palle gol sprecate passano in secondo piano, perché a tre partite dalla fine era troppo importante vincere. Ci siamo riusciti e stiamo terminando il campionato a testa alta”, così mister Massimo Costantino ha commentato il successo del suo Fc Messina sul Castrovillari.

Un successo che porta i giallorossi a -2 dalla vetta: “Questo gruppo lo merita e sta dimostrando di volere raggiungere fino alla fine un obiettivo che, onestamente, è molto difficile, ma ci proviamo per non rimproverarci nulla. Abbiamo fatto tutto il possibile per giocarci il campionato fino all’ultima giornata”, ha continuato il tecnico e, adesso, avrà 180 minuti per giocarsi tutte le proprie carte, nonostante qualche passaggio a vuoto in passato: “Non abbiamo rimpianti, perché nel calcio non si può vincere sempre, ma abbiamo cercato di fare il massimo. Ci siamo quasi sempre riusciti, anche se alcune volte abbiamo creato tanto ma non siamo riusciti a fare un gol in più dell’avversario. Ora, però, va in secondo piano – ha ribadito mister Costantino – perché dobbiamo pensare alla prossima gara, concentrarci per recuperare le energie fisiche e mentali perché la squadra sta spendendo tanto dal punto di vista nervoso”.

I giallorossi sono attesi dalla trasferta di Paternò, poi ultima in casa contro il Roccella. Sono due avversari senza obiettivi, mentre l’Acr Messina giocherà contro due squadre, come Marina di Ragusa e Città di Sant’Agata, a caccia della salvezza. Una situazione che fa aumentare le speranza in casa Fc: “Pensiamo alla nostra, come abbiamo fatto fino a oggi. Non abbiamo giocato sull’altro risultato ma sul nostro. Il Castrovillari è venuto qui a fare una partita importante, ci è riuscito, complimenti a loro e sarà così anche nella prossima partita. Quello che succederà sull’altro campo lo vedremo dopo, prima è importante vincere la nostra partita. È uno spot per il calcio, tutti si giocano la partita”.

Con i tre punti contro i calabresi, l’Fc Messina si proietta ai prossimi match ma ha anche chiuso una settimana particolare con incontri tra staff, squadra e società che, secondo il tecnico, hanno portato le risposte attese: “Vista la partita penso di sì. Siamo sempre stati uniti e i giocatori hanno risposto sul campo”.

Sezione: Fc Messina / Data: Dom 13 giugno 2021 alle 20:08
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print