Il Consiglio Federale non ha ribaltato il parere espresso due giorni fa dalla Covisoc confermando l’esclusione dal prossimo campionato di Serie C di Carpi, Sambenedettese, Novara, Paganese e Casertana; mentre il Chievo non parteciperà alla prossima Serie B, categoria nella quale sarà rilevato dal Cosenza, ripescato dopo la retrocessione maturata nello scorso torneo. Per tutte le società, adesso, ci sarà l’opportunità di presentare un ulteriore ricorso al Collegio di Garanzia del Coni.

Le sei esclusioni, unite alla decisione del Gozzano di non disputare la prossima Serie C nonostante il primo posto nel Girone A di quarta serie, aumentano le speranze del Football Club Messina di approdare tra i professionisti. I giallorossi, secondi nella graduatoria dei ripescaggi alle spalle dell’Aglianese (che però non può concorrere allo stesso ripescaggio poiché non ha lo stadio a norma), credono fortemente di poter disputare la prossima Serie C, dopo aver depositato nei tempi previsti l’iscrizione al prossimo torneo di D. La palla, adesso, è tutta in mano alle carte bollate e alle situazioni economico-logistiche del club.

Sezione: Fc Messina / Data: Gio 15 luglio 2021 alle 14:27
Autore: Antonio Billè / Twitter: @antobille
Vedi letture
Print