Acquedolcese: a breve il nuovo allenatore e si pensa al ripescaggio

Oggi dovrebbe arrivare l'annuncio del nuovo tecnico (Francesco Palmeri?) e poi la società penserà a rinforzare la squadra con tre-quattro innesti per puntare in alto. Il dg Mezzanotte: "Entro il 27 luglio decideremo sul ripescaggio"
07.07.2020 14:21 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Sergio Mezzanotte
Sergio Mezzanotte

Come ogni anno, di questi periodi, si programma la stagione iniziando dall’assetto societario e da questo punto di vista siamo già pronti", così il direttore generale dell'Acquedolcese, Sergio Mezzanotte, si è espresso presentando le prime novità della stagione 2020/2021 e anche annunciando importanti novita: "Con l’arrivo del dott. Beringheli, che ricoprirà il ruolo di direttore sportivo, abbiamo completato l’organigramma societario che sarà ratificato e reso pubblico a breve. Intanto si stanno avvicinando tanti nuovi soci sostenitori, amici che vogliono dare il loro sostegno alla società con un piccolo contributo economico. Sul fronte delle sponsorizzazioni si è rinnovata la partnership con tutte le attività che storicamente sono state vicine ai colori biancoverdi e tante altre hanno già aderito al progetto".

Non solo new entry in ambito societario, ma si cerca il sostituto di mister Giancarlo Ferrara. Come anticipato nei giorni scorsi a sedere in panchina dovrebbe essere Francesco Palmeri, ma "in giornata renderemo pubblico l’accordo con il nuovo allenatore - ha affermato il dg - e nei prossimi giorni quello con il preparatore atletico, poi con i giocatori riconfermati e infine con i nuovi acquisti. Ripartiamo dal gruppo di giocatori che ha fatto bene nel girone di ritorno e sapere che loro hanno la stessa voglia di legarsi a noi, anche per la prossima stagione, è motivo di orgoglio. A questi si aggiungeranno 3-4 colpi di spessore che ci consentiranno di costruire una squadra che possa disputare un campionato di vertice e che possa ben figurare, qualora si prenda in considerazione l’idea di chiedere il salto di categoria".
Il ripescaggio, infatti, è più di un'idea e l'Acquedolcese ha le carte in regola per presentare la richiesta: "In realtà ci stiamo pensando e in questi giorni, insieme allo staff tecnico, decideremo cosa fare. Tra le 14 squadre aventi diritto (escluse le due promozioni-virus) siamo, probabilmente, primi e se, come sembra, si dovessero liberare ulteriori posti avremmo il diritto di andare in Eccellenza per criteri logici consolidati nel tempo", ha sottolineato Mezzanotte, spiegando che, secondo i criteri stabiliti dalla Lnd (disponibilità dell’impianto, bacino d’utenza, meriti sportivi, valore sportivo, volume di attività di Lega e giovanile di Lega svolto, volume attività giovanile svolta, meriti derivanti dai comportamenti delle società) il punteggio del club biancoverde raggiunge quota 71 punti: "Difficilmente altre squadre interessate al salto di categoria (tra le 14 aventi diritto) possono raggiungere tale punteggio. Entro il 27 luglio decideremo".

Ancora un pò di tempo per valutare e decidere, magari portando un'altra squadra in Eccellenza dopo l'Acquedolci: "Come consuetudine, disputeremo le partite casalinghe al "Latteri-Scaffidi", con l’augurio che venga ristrutturato per poter affrontare la stagione in corso e che si possa partecipare al bando del Credito Sportivo, in scadenza a fine 2020, per mettere a disposizione di tutte le squadre di Acquedolci, già dal prossimo anno, un impianto moderno".