Nuova Rinascita Patti da rivedere. Squatrito: "Poco incisivi in avanti"

La formazione bianconera cede 2-0 al Pro Falcone ed esce al primo turno di Coppa Italia. Preparazione atletica, stanchezza e una squadra imbottita di juniores hanno condizionato la gara, ma c'è il tempo per migliorare
14.09.2020 10:08 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Nuova Rinascita Patti da rivedere. Squatrito: "Poco incisivi in avanti"

La Nuova Rinascita Patti esce dalla Coppa Italia dopo la sconfitta, sul neutro di Brolo, contro il Pro Falcone che, dopo lo 0-0 dell'andata, si impone 2-0. Gli ospiti si sono portati in vantaggio nel primo tempo con Di Salvo e chiuso l'incontro nella ripresa con Adamo. Fuori al primo turno, quindi, la formazione pattese, sulla quale ha anche influito la preparazione atletica (molto più avanti il Pro Falcone) e stanchezza nelle gambe dei bianconeri che dovranno ancora lavorare per poter tenere l'intera gara.

A parte la condizione atletica, diverso anche lo spessore in campo, perchè la Nuova Rinascita ha giocato con la quasi totalità juniores, ma senza sminuire la prestazione del Pro Falcone che ha sicuramente meritato la vittoria e il passaggio del turno.
"C'è poco da dire, non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi. Loro sono molto più avanti di noi, la fatica si è fatta sentire", ha commentato al termine della partita, il tecnico pattese Pippo Squatrito: "Ho provato tantissimi juniores e abbiamo preso un gol per tempo. Dopo 10 minuti ho perso per infortunio Buzzanca. Abbiamo fatto bene dalla difesa fino a centrocampo, poco incisivi invece in avanti".

La Coppa Italia finisce qui e adesso la Nuova Rinascita dovrà pensare all'esordio in campionato: i pattesi avranno una settimana in più perchè osserveranno un turno di riposo alla prima giornata e scenderanno in campo la seconda (27 settembre) contro la Castelluccese.