Con la sua prima vittoria degli ultimi tre campionati contro il Football Club Messina, l'Acr di mister Novelli allunga in vetta e pareggia la sua miglior striscia di successi consecutivi in campionato, ora quattro come già accaduto tra il 13 dicembre e il 6 gennaio. L'1-0 di Aliperta è la terza marcatura stagionale direttamente da calco di punizione per i biancoscudati, già a segno contro Gelbison (gol di Bollino) e Rende, con lo stesso Aliperta che si conferma l'uomo della tempesta: la sua quarta rete stagionale, infatti, conferma il trend che lo vuole in gol solo con il maltempo dopo la doppietta in casa calabrese e il sigillo nella scorpacciata di gol contro il Troina. Sugli scudi nella stracittadina, comunque, va Leonardo Caruso: l'ultimo gol subito, nel primo quarto d'ora di Biancavilla-Messina, è distante 350 minuti e resta al momento l'unico incassato in maglia biancoscudata. Il dodicesimo clean sheet stagionale (-1 dall'Fc, leader di questa classifica) è anche il terzo consecutivo per la prima volta in stagione: mai prima di ieri, infatti, l'Acr aveva concluso tre gare senza subire reti. Si inceppa per la quarta volta in questo campionato, invece, l'attacco del Football Club: era dal 10 gennaio, dal ko interno contro il Rotonda, che la squadra giallorossa segnava almeno una rete. Nonostante le tante occasioni create è Caballero a "tradire" la causa, nonostante proprio all'andata avesse trovato il primo gol con la nuova maglia. Si conferma quindi il trend che vede l'Fc faticare tremendamente dopo lo svantaggio: in nove occasioni stagionali, la vittoria è arrivata solo in una (la prima, al debutto contro il San Luca). 

Curiosamente, era stato sempre il Rotonda l'ultima squadra a tenere a bada gli avanti della Gelbison prima dello 0-0 del Fresina contro il Sant'Agata; i campani, reduci da cinque successi consecutivi, non vanno a segno per la prima volta dal 10 febbraio e perdono l'occasione per il controsorpasso ai danni dell'FC al secondo posto. Plauso obbligatorio per la squadra di Giampà che nelle ultime cinque partite ha raccolto 9 punti, riportandosi in piena corsa per la salvezza diretta. E, a proposito di ex Messina, ben due a segno nella sfida ricca di gol tra Biancavilla e Acireale (terminata 1-3), in cui esultano il difensore Pasquale Porcaro e la punta Demiro Pozzebon, il cui quarto gol stagionale basta per archiviare questa come la stagione più prolifica dal 2016/17 a oggi. Il blitz granata serve a fermare la serie di cinque sconfitte esterne consecutive mentre la squadra di Pidatella, nonostante una stagione tranquilla, incassa il secondo ko interno consecutivo, sempre per 1-3, dopo quello di due settimane fa contro il Marina di Ragusa.

Abbiamo parlato di ex Messina e la giornata regala notizie di un'altra recente conoscenza del calcio giallorosso, quel Francesco Saverino che, con la doppietta in casa del Marina di Ragusa, scrive il suo nome nella storia di questo torneo con la seconda doppietta più giovane dell'anno dopo quella messa a segno la scorsa settimana da Vincenzo Rodi del Castrovillari. Il Rotonda continua le proprie montagne russe esterne portando a casa la terza vittoria fuori casa delle ultime cinque partite, in un'alternanza perfetta tra successi e sconfitte; non basta stavolta Mannoni al Marina, già a segno nella rimonta contro la capolista Acr del 7 febbraio.

Maggio torna al gol e regala un dispiacere parziale a Ciro Foggia: la rete del bomber del Santa Maria Cilento che apre la gara, terminata sul pari, dei campani contro il Paternò è la dodicesima stagionale, quella che vale l'aggancio al cannoniere peloritano e a Terranova del Dattilo; sempre a proposito di attaccanti, da segnalare il decimo centro stagionale di Cannavò, che si rifà sotto in classifica marcatori accorciando a -2 dalla vetta; non basta al Licata il suo gol perché i gialloblù si fanno rimontare dalla Cittanovese il cui secondo ciclo stagionale di Infantino inizia con un pari per 2-2 come il primo, anche se allora furono i suoi a sprecare il doppio vantaggio contro l'Acr alla prima di campionato.

Curioso che sia servita la zona arancione per rilanciare l'Aperi-time del Troina: battutacce a parte, i rossoblù di Mascara tornano a conquistare tre punti dopo un mese di digiuno, con tre sconfitte e un pari. Il Roccella cede 1-0 e, al netto di una matematica ancora prematura (anche visti i tre recuperi) si appresta a salutare il torneo a causa della settima sconfitta consecutiva. Nel derby calabrese tra Rende e Castrovillari, invece, i padroni di casa rimandano nuovamente l'appuntamento con la vittoria e trovano il secondo pari nelle ultime quattro partite; gli ospiti, dopo la vittoria contro la Cittanovese nel recupero della scorsa settimana, tornano a pareggiare e pescano quindi la settima "X" in 20 gare giocate, secondi del torneo in questa classifica; restano cinque le vittorie stagionali, due delle quali conquistate nelle prime quattro giornate di campionato.

Sezione: Serie D / Data: Lun 22 marzo 2021 alle 08:19
Autore: Gregorio Parisi / Twitter: @wikigreg
Vedi letture
Print