"Anche oggi non è andata bene. Abbiamo giocato una buona gara, per almeno 60-70 minuti siamo stati benissimo in campo, ma come ultimamente accade non riusciamo a concretizzare". Così il team manager del Città di Sant'Agata, Gianluca Amata, ha commentato la sconfitta contro il Santa Maria Cilento, che complica la strada verso la salvezza: "Abbiamo preso gol su una punizione che vorrei rivedere. Una volta in svantaggio ci siamo sbilanciati in avanti e abbiamo rischiato qualcosa con le loro ripartenze. Poi anche la sfortuna ci ha messo del suo con il palo di Tripicchio".

Conclusi i recuperi i biancoazzurri vedono avvicinarsi il Marina di Ragusa a -3, ma è comunque un vantaggio importante e l'obiettivo salvezza resta alla portata: "Quest'anno va così, non ci demoralizziamo, siamo ancora padroni del nostro destino - ha aggiunto Amata -. Domenica abbiamo una sorta di match point (contro il Rende) che cercheremo di sfruttare al meglio".

Sezione: Serie D / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 22:17
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print