Mauro Bollino è felice sia per il risultato che per il ritorno in campo dopo la paura per l’infortunio subito all’inizio del secondo tempo contro il Paternò 10 giorni fa: “Abbiamo costruito sei occasioni, realizzando due gol contro una squadra che ha fatto soffrire tanti avversari in questo inizio di campionato. Ho sentito dolore per 3-4 giorni dopo l’infortunio, ma già questa settimana ho lavorato al massimo e adesso sto più che bene, sono a disposizione del mister. Noi pensiamo solo a noi stessi, non ci interessa chi deve recuperare le partite e, da martedì pensiamo al Rende, una squadra che rispettiamo anche se ha sempre perso in casa. Saranno molto arrabbiati e motivati per questo, ma noi ci alleneremo per farci trovare pronti anche in questo impegno in trasferta e continuare nella nostra marcia. E’ un campo comunque difficile, in un ambiente che ha vissuto le ultime stagioni in serie C, avranno altri rinforzi, quindi non dobbiamo correre il rischio di sottovalutarli. “

Il numero 10 biancoscudato parla poi del San Luca: “Sono una ottima squadra, con un sistema di gioco collaudato, ma oggi li abbiamo messi in grande difficoltà, colpendo due legni e creando altre possibilità oltre ai due gol, impegnando severamente un portiere di livello come Scuffia. Per quello che creiamo potremmo raccogliere di più, lo sappiamo, ma comunque, alla fine, oltre alla prestazione conta il risultato e, con ogni punteggio possibile noi dobbiamo portare a casa i tre punti. Adesso archiviamo anche questa partita e pensiamo a Rende.”

Yassine Saindou | Mauro Bollino

Il centrocampista Yassine Saindou e l’attaccante Mauro Bollino al termine del successo contro il San Luca. #acrmessina #radionight

Pubblicato da ACR Messina su Domenica 17 gennaio 2021

Infine, Bollino tesse le lodi del compagno di squadra Foggia, sempre più punta di diamante di questo Messina: “Con Ciro ci conosciamo molto bene, avendo disputato una stagione insieme alla Sicula Leonzio in C, so che giocatore è, soprattutto per questa categoria è un top player, corre, lotta, difende palla, è il nostro airone. Ma comunque, segna lui o Sabatino o Lomasto non importa, basta che vinciamo”.

Sezione: Acr Messina / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 18:08
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print