A fine partita, tocca a Marco Ciardiello rispondere alle domande dei cronisti, vista l’assenza per squalifica di mister Raffaele Novelli: “Ad inizio partita abbiamo avuto qualche problema nella interpretazione dello schieramento del Dattilo, che, di solito si schiera con un 4-3-3, mentre oggi hanno preferito mettersi in campo con un 3-5-2 molto basso, togliendoci profondità e spazi. Siamo stati bravi ad avere pazienza, senza buttare palloni in avanti senza senso, continuando con il nostro gioco. In effetti – riconosce Ciardiello – ci hanno sorpreso ed abbiamo fatto più fatica del solito, ma tutte le partite da qui alla fine saranno difficilissime.”

Ciardiello poi, torna con la mente agli ultimi minuti di grande sofferenza, dopo il gol subito: “Sono stati tre minuti bruttissimi. A parte le battute, eravamo in dieci, avevamo dato tanto, venivamo da una trasferta a Castrovillari molto impegnativa. Subire il gol nel recupero, dopo essere stati in vantaggio 2-0, ci ha fatto abbassare troppo, ma ci sta avere un piccolo periodo di sofferenza in una partita che era importantissimo vincere. Adesso ci attendono 5 prove in trasferta e 3 in casa, ancora non abbiamo vinto nulla e il vantaggio non è incolmabile, sono tre punti che fanno classifica,  siamo 4 lunghezze avanti, considerando che il Football Club deve recuperare un turno, ma con 24 punti a disposizione, ancora tutto può accadere. “

Domenica bisognerà affrontare il Paternò senza Aliperta e Lavrendi, che saranno entrambi squalificati: “Purtroppo l’espulsione di Lavrendi – afferma Ciardiello - ha pesato in questa gara e sarà importante anche per la prossima, forse l’arbitro è stato troppo severo nelle sanzioni, visto che i falli erano stati commessi molto lontano dalla nostra porta. In ogni modo, sapremo affrontare anche questo problema.”

Ciardiello conclude parlando di Cunzi, autore del secondo gol in altrettante gare disputate: “Evangelista lo conosciamo benissimo per averlo affrontato e per avere giocato con tanti compagni adesso a Messina, è in perfetta forma e condizione, si allena a duecento all’ora, ce lo ritroviamo pronto in un momento in cui manca Simone Addessi, a cui dedichiamo la vittoria di oggi, e, quindi, si tratta di un arrivo preziosissimo per raggiungere il nostro obiettivo finale”.

Sezione: Acr Messina / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 19:21
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print