Acr Messina, Novelli:"Con l'Acireale voglio intensità e cinismo"

Il mister biancoscudato, alla vigilia del match contro l'Acireale in un "Franco Scoglio" riaperto al pubblico, si attende un Messina più maturo
17.10.2020 16:30 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Acr Messina, Novelli:"Con l'Acireale voglio intensità e cinismo"

La vigilia di Messina-Acireale, in programma domani dalle 15 al “S.Filippo”, viene vissuta in modo consueto da mister Raffaele Novelli: “Per noi è una partita come le altre, nel senso che vale sempre tre punti, così come è stato fino ad oggi e come sarà fino al termine di questo lunghissimo campionato. La squadra deve proseguire nel suo percorso di crescita, per questo sarà una gara importante contro un avversario di qualità, molto ordinato, che propone un buon calcio. Noi, attraverso idee di gioco, dobbiamo sfruttare i loro difetti e concretizzare molto di più rispetto a quanto fatto nell’ultima prova a Rotonda”.

La presenza di Aliperta, al suo esordio in maglia biancoscudata dopo avere scontato le tre giornate di squalifica risalenti allo scorso torneo, apre a nuove possibilità e, soprattutto consente di avere l’apporto in campo di uno dei leader designati di questa squadra: “Aliperta è un buon giocatore, ma anche Lavrendi sta facendo bene, questo significa che c’è concorrenza, un fattore positivo in ogni caso. Occorre verificare quale sarà la condizione di un calciatore che non va in campo per una gara ufficiale da otto mesi, ma questo all’interno della situazione complessiva della squadra che deve basare i propri progressi sul lavoro quotidiano e sulla applicazione da parte di tutti. Solo così, automaticamente, verranno i risultati. La nostra rosa ci offre diverse possibilità, anche se adesso ci sono alcuni aggregati da poco in gruppo che devono arrivare alla migliore condizione possibile per potere sostenere gli altri ritmi ed intensità che richiedo.”

Novelli descrive l’Acireale: “E’ stato costruito per essere protagonista in questo campionato, con un centrocampo ed una difesa molto esperta, capace di mettere in pratica le idee del proprio tecnico, con la massima attenzione in tutte le fasi della partita. Dobbiamo essere bravi a limitare i loro pregi e sfruttare i difetti che tutte le squadre, anche quelle più forti, hanno. Inoltre, non ci possiamo permettere di giocare senza totale intensità e partecipazione, perché dobbiamo lottare in ogni centimetro di campo per l’intero tempo di gioco, per ottenere la vittoria. Il mio gruppo ha grandi qualità singole, ma dobbiamo crescere in personalità e cattiveria agonistica, perché è importante costruire tanto, arrivare davanti alla porta, ma bisogna soprattutto metterla dentro. Questo in ogni giornata, ed a maggior ragione contro un avversario così attrezzato”.

Questi i 21 convocati per il match di domani, che si giocherà, per la prima volta dopo quasi otto mesi, con la presenza del pubblico, seppure contingentata dal severo protocollo anti Covid 19:

Portieri: Lai, Manno

Difensori: Mazzone, Cascione, Giofrè, Izzo, Sabatino, Lomasto, Boskovic

Centrocampisti: Vacca, Lavrendi, Cristiani, Cretella, Saindou, Crisci, Aliperta

Attaccanti: Foggia, Bollino, Catalano, Cruz, Addessi

Probabile formazione: Lai; Cascione, Lomasto, Sabatino, Giofrè; Vacca, Aliperta, Lavrendi; Bollino, Foggia, Cretella.