Lo svantaggio iniziale, ad opera di un Biancavilla voglioso, poi la rimonta dell'Acr Messina firmata da Addessi e Cretella, a fare il punto il mister Raffaele Novelli: "Siamo partiti bene, abbiamo preso gol nel nostro momento migliore, in cui spingevamo sul lato sinistro e creato diverse volte superiorità numerica. Al primo errore, però, e capita abbiamo preso gol. Bisogna lavorare in situazioni simili. La nota positiva è stata la capacità di mantenere alta l'intensità, oltre a vogli e carattere. Questo ci deve accompagnare in ogni partita, anche quando la fatica incombe e si annebbia la vista e il cuore batte forte, ma si deve andare oltre per fare risultato".

Una vittoria fondamentale in ottica classifica e utile a mettersi alle spalle un periodo complicato: "Loro come tutte le squadre tentano di chiudere il vertice basso. Noi abbiamo altre soluzioni e oggi le abbiamo interpretate bene. Sappiamo che sarà così, il campo di oggi è molto diverso dal nostro, ma abbiamo giocato in terreni che ancora di più ci impediscono di giostrare il pallone in profondità e ampiezza. Qui qualche metro c'è e con le mezze ali e i terzini abbiamo aggredito bene gli spazi"

La capolista torna alla vittoriaaaa 🟡 Biancavilla 1 Messina 2 #acrmessina

Pubblicato da ACR Messina su Mercoledì 24 febbraio 2021

Parentesi finale doverosa e dedicata ai giovani Giofré e Cretella, tra i migliori del match odierno: "Vengo dai settori giovanili e, in generale, ho sempre avuto a che fare con i giovani. I nostri hanno qualità e dalla loro un'età per migliorare, obbedendo a principi che conoscono. Non devono abbattersi o esaltarsi, ma prodigarsi nel lavoro settimanale e ascoltare i consigli di qualcuno più grande. Qui ho un gruppo importante, pure sotto l'aspetto dei valori umani, di cui conosco pregi e difetti e so cosa possono trasmettere alla squadra nel processo di crescita dei più giovani".

Sezione: Acr Messina / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 17:07
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print