Dal pensiero doveroso verso il collega Pino Rigoli ricoverato a causa del Covid, alla sfida di domani contro il Licata. Il tecnico dell'Acr Messina Raffaele Novelli, fa il punto a 360 gradi: "Si parla di aspetti che vanno oltre il calcio. Si tratta di valori fondamentali, che ad ognuno di noi hanno trasmesso i genitori e che devono appartenere a tutti. A Pino, contro cui ho giocato diverse volte, va un grosso abbraccio e un augurio di pronta guarigione. Sono certo che supererà questo momento difficile, così da rincontrarci sui campi e pensare a un simile fatto come a un ricordo lontano".

Poi uno sguardo al prossimo avversario, il Licata che attende i giallorossi domani: "È una squadra esperta e capace di letture diverse rispetto al Troina. In organico hanno gente in grado, se si concedono spazi, di fare male. La formazione è stata costruita per obiettivi importanti, con calciatori di valore. La nostra interpretazione, però, non deve subire variazioni. Dobbiamo giocare con intensità, mentalità e organizzazione, in modo da trovare i varchi".

Mister Raffaele Novelli | pre-partita

Mister Raffaele Novelli presenta la sfida di domani contro il Licata. #acrmessina #radionight

Pubblicato da ACR Messina su Martedì 2 febbraio 2021


Una battuta sugli uomini da schierare: "Ogni gara prevede copione e caratteristiche differenti, in relazione pure a chi ti trovi di fronte. Contro il Troina, pensando al terreno di gioco, c'era bisogno di un undici con inclinazioni particolari, che potrebbero cambiare domani. Indipendentemente dagli interpreti, comunque, conta l'atteggiamento che conduce alla prestazione".

Nelle valutazioni influiscono gli impegni ravvicinati: "Con una gara ogni tre giorni, lavorare è più complesso. Ti resta il vissuto delle giornate precedenti. Noi abbiamo impostato gli allenamenti passati consapevoli che in tali situazioni non si può programmare la settimana tipo. Ci si allena, ma a bassa intensità. Sono, però, situazioni di contorno. Ripeto, serve interpretare la partita nel modo corretto. Troveremo davanti calciatori esperti: Maltese, Guarino, Baglione, Catalano, Cannavò. Hanno pregi e difetti, come tutti e sarà importante leggere le situazioni, capire e agire".

Niente illusioni allora, nonostante la roboante vittoria ottenuta contro il Troina: "Chiaramente ci sono stati elementi positivi. Ma l'intelligenza di una squadra è anche rappresentata dalla capacità di far tesoro degli errori. Mi riferisco ai movimenti negli ultimi trenta metri, al passaggio da infilare nella zona giusta del campo, come della capacità di inserirsi con i tempi corretti per evitare il fuorigioco. In diverse circostanze, avevamo l'opportunità di arrivare in porta. Con un pò di pazienza si trova il varco, altrimenti si finisce per dare la palla a un compagno in off-side pur vedendolo oltre la linea"

Questo l'undici giallorosso che dovrebbe trovare spazio dal primo minuto: Lai, Cascione, Boskovic, Sabatino, Giofrè, Crisci, Aliperta, Cristiani, Bollino, Foggia, Arcidiacono

Sezione: Acr Messina / Data: Mar 02 febbraio 2021 alle 15:41 / Fonte: Acr Messina
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print