In sala stampa all' "Aldo Campo" arriva un Raffaele Novelli equilibrato come al solito, ma molto arrabbiato per l'esito finale del match con il Marina di Ragusa: "Sicuramente meritavamo i tre punti oggi, anche sul 2-0 abbiamo avuto occasioni per fare il terzo, ma comunque abbiamo perso alcuni duelli in mezzo al campo per superficialità, dando fiducia e forza al Marina di Ragusa e, alla fine, siamo stati puniti da una prodezza dell'attaccante avversario, un gol che non si vede molto spesso. Abbiamo perso due punti oggi, sono molto rammaricato, senza nulla togliere al Marina che ci ha creduto fino all'ultimo,  ma dobbiamo avere una attenzione diversa, non possiamo regalare il risultato così. In alcune parti del campo non avevamo calciatori capaci di sfruttare gli spazi aperti concessi dagli avversari nel secondo tempo, perdendo palle in uscita e non costruendo più con la stessa costanza e cattiveria del primo tempo. Non è la prima volta che succede, purtroppo, ma adesso dobbiamo ridurre il margine di errore e alcuni atteggiamenti fondamentali di maturità che ci mancano. Ad esempio, in occasione del rigore subito, si doveva accompagnare l'avversario sulla linea di fondo senza intervenire, ma questo può rientrare nella inesperienza del singolo, mentre mi pesano di più le situazioni in cui non abbiamo costruito perdendo palla o ritardando la giocata, invece di affondare e colpire ancora. In questo modo, abbiamo dato ossigeno agli avversari e, alla fine, hanno avuto ragione."

La partita ha evidenziato i lati oscuri di questo Messina, che, nel secondo tempo, ha pagato il calo di intensità: "Noi abbiamo fatto il 3-1 - controbatte il tecnico peloritano - e la partita aveva un certo andamento a nostro favore, almeno fino al secondo gol, un episodio che ha fatto preoccupare i ragazzi. Abbiamo dovuto fare un cambio forzato con Arcidiacono che aveva qualche problema muscolare e altri elementi mostravano un calo fisico, però, abbiamo subito il pareggio dopo due situazioni in attacco con un palo clamoroso. Ogni partita è equilibrata in questo campionato, ma noi dobbiamo finalizzare il nostro lavoro fino in fondo, sennò abbiamo ulteriori difficoltà. Ora, malgrado le problematiche legate a infortuni, rinvii, dobbiamo lavorare duro e riprendere subito il nostro cammino."

Sezione: Acr Messina / Data: Dom 07 febbraio 2021 alle 17:09
Autore: Davide Mangiapane / Twitter: @davidemangiapa
Vedi letture
Print