Due novità nell’Acr Messina che allo Scoglio ospita il Licata nel primo turno infrasettimanale di questo febbraio 2021. Novelli ritrova Cristiani, al rientro dalla squalifica, e lo schiera al posto di Vacca in una mediana arricchita da Aliperta e Cretella (2002). In attacco Bollino rileva Addessi e il tridente d’attacco è completato dagli inamovibili Foggia e Arcidiacono. Davanti al portiere Lai (2000), poi, difesa confermata con Cascione (2000), Boskovic, Sabatino e Giofrè (2001).

La cronaca
Primo tempo
: Inizio sostanzialmente equilibrato, con l'Acr Messina che fa la partita e il Licata che si difende con un coperto 5-3-2. Al 7' la prima grande chance della partita: Bollino taglia in area con il mancino, Guarino tocca male di testa e fornisce un ghiotto assist ad Arcidiacono che, dal limite dell'area piccola, spedisce in curva in precario equilibrio. Ghiotta opportunità non sfruttata dal capitano biancoscudato. I ruoli si invertono quattro minuti dopo: Arcidiacono va al cross, Bollino si esibisce in una spettacolare sforbiciata che però si perde sul fondo. Il capitano messinese è protagonista anche al quarto d'ora, ma strozza la conclusione dal limite e non inquadra la porta. Primo squillo offensivo del Licata al 20' con un pregevole spunto personale di Cannavò chiuso da una botta violenta che, centrale, è preda di Lai. Crescono i gialloblù, anche perché l'Acr Messina non appare del tutto concentrato. Al 24' Aliperta sbaglia l'appoggio sulla trequarti e innesca la ripartenza ospite, chiusa da un bel mancino di Treppiedi che sfiora il palo. Cinque minuti dopo Civilleri innesca una veloce ripartenza del Licata, serve Cannavò che punta Cascione e mette una palla radente in mezzo che attraversa tutto lo specchio della porta con Catalano in ritardo all'appuntamento con la sfera. Al 31' Foggia gira di prima il traversone di Cascione, palla alta. Bollino è il migliore in campo dei suoi, in un primo tempo fin qui abbastanza deludente. Il 10 biancoscudato al 36' sfugge via a Indelicato con un dribbling di pregevole fattura, premia il taglio di Arcidiacono che tenta il colpo di tacco, ma è sfavorito dal rimpallo sul suo stesso piede d'appoggio. Occasioni non di primissimo piano e il Licata che al 43' va vicino al vantaggio con il colpo di testa di Cannavò, su cross di Treppiedi, che si perde alto. Il primo tempo va in archivio senza recupero: poche emozioni allo Scoglio con il Licata che sta contenendo senza particolari problemi un Acr Messina apparso poco concentrato.

Secondo tempo: Si riparte senza sostituzioni e con l'immediata ammonizione di Aliperta per proteste. Doppio cambio al 52' per Novelli che però mantiene lo stesso modulo: dentro Crisci e Addessi, fuori Cretella e Bollino. Il copione della partita non cambia: Cannavò da una parte e Foggia dall'altra sono fermati da Lai e Moschella, ma le due parate sono "annullate" dalle segnalazioni di fuorigioco. Al 14' è pericolosissimo Civilleri che scambia con Indelicato, dopo un'uscita a vuoto di Cascione, e tenta un tiro a giro che sibila di poco a lato. L'Acr Messina non riesce a sfondare il muro del Licata, tutto compatto dietro e sempre in anticipo sulle seconde palle. Al 74' c'è spazio per Vacca al posto di Aliperta, ammonito e autore di una prova poco brillante. 4-4-2 adesso per i biancoscudati con Crisci a sinistra e Arcidiacono accanto a Foggia. Attacco che diventa ancora più pesante al 74' con Manfrellotti che sostituisce uno spento capitan Arcidiacono, ma la trama della gara non cambia e il Licata è anche furbo nel fare scorrere il cronometro. Proprio al 90' Cannavò trova uno spazio al limite e calcia, ma senza impensierire Lai. È l'ultima occasione di una partita in cui il Messina ha forse peccato di lucidità, ma che serve a dare continuità dopo il roboante successo di domenica con il Troina.

Acr Messina-Licata 0-0

Acr Messina: Lai; Cascione, Boskovic, Sabatino, Giofrè; Cristiani, Aliperta (29' st Vacca), Cretella (7' st Crisci); Bollino (7' st Addessi), Foggia, Arcidiacono (34' st Manfrellotti). Allenatore: Raffaele Novelli. A disposizione: Manno, Mazzone, Bellopede, Saindou, Izzo.

Licata: Moschella; Como (46' st Greco), Guarino, Maltese, Cappello, Indelicato; Treppiedi (35' st Baglione), Mazzamuto, Civilleri; Catalano (48' st Caronia); Cannavò. Allenatore: Giovanni Campanella. A disposizione: Di Carlo, De Luca, Iezzi, La Spada, Dama, Bertella.

Arbitro: Domenico Leone di Barletta
Assistenti: Mirko Librale di Roma 2 e Niroy Emilio Gookooluk di Civitavecchia

Ammoniti: Aliperta (M), Moschella (L)

Corner: 4-2
Recupero: 0' e 4'

Sezione: Acr Messina / Data: Mer 03 febbraio 2021 alle 14:35
Autore: Antonio Billè / Twitter: @antobille
Vedi letture
Print