Due gol che permettono a Ciro Foggia di chiudere il girone d'andata a quota 11 reti segnate e al suo Messina di ritrovare il successo dopo il passo falso di Ragusa con il 3-0 sul Sant'Agata: "Sono molto contento di avere raggiunto la doppia cifra già a questo punto della stagione - esordisce la punta campana in sala stampa -, era più importante però ritrovare la vittoria, dopo domenica portare i tre punti a casa". Gol nati da azioni corali e un gioco sempre più convincente ed efficace: "Come vedete creiamo tanto, lo proviamo in settimana e la domenica mettiamo in atto: a volte sbagliamo, ma nelle ultime partite troviamo il gol con più facilità".

Gara indirizzata bene sin da subito con il vantaggio immediato e poi gestita con saggezza: "Era importante sbloccarla subito - conferma Foggia -, ma anche domenica al 15' vincevamo 2-0 ed è finita 3-3. Siamo stati bravi ad avere pazienza perché loro si abbassavano, non abbiamo avuto fretta di chiuderla e dopo avere segnato il secondo e il terzo gol l'abbiamo gestita meglio. È un campionato molto difficile - prosegue -, noi ci auguriamo di vincerle tutte ma vediamo che anche gli altri fanno fatica. Speriamo di centrare a giugno l'obiettivo promozione".

La gara è stata caratterizzata anche da qualche tentativo in più dalla distanza rispetto alle ultime uscite: "Dobbiamo provarci perché in molti contro di noi si abbassano dobbiamo tentare da lontano anche se ci chiudono le giocate". Chiusura dedicata, infine, al debutto in porta di Caruso che ha sostituito Lai: "Ci ha dato sicurezza come ce ne ha data anche Lai, al di là di domenica scorsa, perché un errore può succedere a tutti. La societù ha ritenuto opportuno avere un'alternativa e quindi ben venga".

Sezione: Acr Messina / Data: Dom 14 febbraio 2021 alle 18:11
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print