"Una vigilia serena, tranquilla", quella vissuta da mister Massimo Costantino prima della stracittadina che vedrà il suo Football Club opporsi all'Acr Messina. "Abbiamo fatto quello che dovevamo fare con la massima tranquillità e consapevoli dell'importanza della gara, come anche la scorsa settimana. Ci aspettiamo una partita complicata e difficile, ma abbiamo lavorato bene per cercare di farci trovare pronti a un appuntamento molto importante".

Non sarà semplice contro la capolista di mister Novelli: "Conosciamo l'avversario e lo rispettiamo molto; al di là dell'aspetto tecnico sono forti e organizzati, ben allenati e con elementi importantissimi. Noi però - precisa Costantino - non siamo da meno, giocheremo come abbiamo sempre fatto, con il sistema di gioco delle ultime partite e con quegli uomini. Siamo già pronti". Le armi su cui puntare ci sono: "La forza della squadra, la voglia di giocare a calcio, l'organizzazione e quanto fatto fino a oggi; dovremo essere molto più attenti delle gare precedenti, lo dice la classifica perché incontriamo la squadra che è prima con merito. Cercheremo di fare quello che sappiamo fare, giocare e imporre il nostro gioco sperando di riuscirci. Arriveremo pronti a questo appuntamento e la priorità sarà imporre il nostro gioco perché se li aspetti è probabile che perdi la partita".

Se la formazione avversaria sembra quasi già scritta, nel suo Football Club Costantino ha variato fin qui, ma domani probabilmente non sarà così: "Le mie idee sono quelle e i ragazzi lo sanno. Ho già scelto l'undici, abbiamo lavorato tanto e ho l'imbarazzo della scelta, resteranno fuori tanti giocatori forti com'è normale che sia in una squadra forte come la nostra o come l'Acr Messina. In panchina in entrambe ci saranno calciatori che potrebbero essere titolari in qualsiasi altra squadra, ed è giusto così".

A livello di schieramento, Costantino dovrebbe confermare il 4-3-1-2 con Marone tra i pali, Aita, Domenico Marchetti, Da Silva e Ricossa in difesa, centrocampo con Garetto, Lodi e Giuffrida e Coria dietro Carbonaro e Caballero. Qualora invece il tecnico optasse per il 4-3-3 Palma rileverebbe Coria e Garetto potrebbe lasciare il posto a uno tra Arena e Bianco, con la conseguente maglia da titolare per Casella al posto di Aita.

Sezione: Fc Messina / Data: Sab 20 marzo 2021 alle 17:34
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print