1^-Pgs Luce, Cento: "Per il portiere esser seguito é fondamentale"

Una figura che in queste categorie non é presente nelle compagini, il preparatore dei portieri, Giovanni Cento, fa il punto della sua prima stagione con la Pgs Luce Messina
29.05.2020 13:00 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Giovanni Cento
Giovanni Cento

Nella stagione appena conclusa, la squadra allestita dal direttore Giampiero Mancuso e da mister Mariano Beninato ha avuto disposizione il preparatore dei portieri, Giovanni Cento. Una figura di spicco per uno staff tecnico poiché é poco presente nelle categorie minori. La sua avventura con l'Atletico Messina finisce con l'esonero di mister Roberto Libro due anni fa, dalla scorsa stagione é presente nello staff della Pgs Luce Messina

"É stata una bellissima avventura, mi sono divertito tanto. Peccato per i risultati altalenanti durante la stagione. Con la rosa a disposizione potevamo puntare a qualcosa di più, ci siamo persi a livello mentale e la poca esperienza in Prima categoria, ma già siamo proiettati verso il futuro. Ho subito accettato per l'ottima fattura del progetto, nei giorni scorsi ci siamo incontrati per discutere della prossima stagione e siamo tutti concentrati verso un unico obiettivo." 

Come accennato prima, la figura del preparatore del portiere non si vede dappertutto nei campi messinesi. Nel suo passato da giocatore non é mai stato accompagnato e seguito da nessuno, oggi, da preparatore capisce l'importanza nello stare vicino ai suoi portieri. 

"Avere un preparatore dei portieri nel calcio dilettantistico é difficile ed é un lusso per le società. In alcune squadre possiamo notare che si allenano da soli. Quando giocavo io era anche cosi e non é la stessa cosa perché essere seguiti é fondamentale per la crescita e la serietà dei portieri."

In questa stagione ha allenato Andrea Taranto, Giuseppe Trinchera e nella parte iniziale della stagione Emanuele Tavilla. Che rapporto si é instaurato con i suoi portieri? 

"Mi sono trovato una meraviglia, mi hanno seguito dall'inizio alla fine. Prima di essere due ottimi portieri, sono dei bravissimi ragazzi. In allenamento danno tutto e non si risparmiano mai. É stata una concorrenza al posto da titolare positiva e tra loro si é instaurato un ottimo rapporto, importante nell' aiutarsi a vicenda."