2^-Il Real Gazzi annuncia gli arrivi di Davide Papale e Alberto Sidoti

Primi due volti nuovi per la squadra messinese, che ha riconfermato cinque giocatori: Enzo Stroncone, Emanuele Buscema, Fabio La Fauci, Alessandro Cacciolo e Andrea Gismondo. Il ds D'Angelo: "Stiamo preparando altri colpi importanti”
13.09.2020 09:46 di Davide Billa   Vedi letture
Sidoti e Papale
Sidoti e Papale

Chiusura di settimana per il Real Gazzi che, da lunedì, sta lavorando al “Garden Sport” di Mili Marina agli ordini del neo tecnico Nico Scadurra che, giorno dopo giorno, sta conoscendo tutti gli elementi a disposizione.
La squadra si sta impegnando sul campo, mentre la società continua a costruire un organico che possa essere protagonista nel prossimo torneo di Seconda categoria. Non mancano le novità nella squadra peloritana che, tra vecchi e nuovi, sta prendendo forma.

Faranno ancora parte della rosa alcuni importanti elementi che, dopo l’ottimo campionato scorso, sono stati riconfermati: accordo trovato con il capitano, l’esterno offensivo Enzo Stroncone, con l’attaccante Emanuele Buscema, capocannoniere della squadra e del girone C con 13 reti, con il terzino Fabio La Fauci, il centrocampista Alessandro Cacciola e l’attaccante Andrea Gismondo.

Cinque certezze per mister Scandurra, che potrà contare anche su due nuovi rinforzi: torna in campo, dopo un anno di inattività per motivi di lavoro, Davide Papale, portiere cresciuto nel Garden Sport, poi Contesse e anche un’esperienza in Piemonte; davanti a lui agirà Alberto Sidoti, difensore ex Contesse, ma ha giocato anche con Dominus Peloro, Atletico Aldisio e Alcara.

“Stiamo preparando altri colpi importanti”, ha commentato Paolo D'Angelo, direttore sportivo che sta seguendo la campagna acquisti del Real Gazzi con il direttore dell'area tecnica, Giuseppe Romeo, e il supporto del direttore generale Roberto Bagnato.
Sono attesi ancora uno o due giocatori di categoria, pronti a unirsi alla squadra: “La prima settimana di allenamento è andata bene. I ragazzi si sono impegnati tanto, decisi a migliorare quanto fatto l’anno scorso. Siamo contenti anche del nuovo allenatore, che si è integrato bene ma non avevo dubbi – ha concluso D’Angelo – perché ha voglia di riscatto e tanto entusiasmo”.