3^-Città di Villafranca, Sottile: "La promozione è il giusto premio"

I biancoverdi festeggiano il salto in Seconda categoria dopo le decisioni della Lnd, che ha spazzato via i timori e dubbi di aver perso l'occasione di essere promossi. Il tecnico esalta il gruppo e fa una dedica speciale
28.06.2020 12:03 di Elisagiusi Celestini   Vedi letture
3^-Città di Villafranca, Sottile: "La promozione è il giusto premio"

Grande festa in casa Città di Villafranca che ha ottenuto, da parte del Consiglio direttivo della Lnd, l'ufficialità della promozione in Seconda categoria. Concluso il girone A di Terza categoria al secondo posto con 27 punti, appena uno in meno del Torregrotta, un eventuale mancato salto di categoria sarebbe stata una beffa per i biancoverdi dopo essere stati a lungo in vetta e dopo la sospensione dello scorso marzo per l'emergenza coronavirus. Raggiunto l'obiettivo, mister Renato Sottile ha analizzato il percorso del club tirrenico.

È stata una stagione calcistica molto travagliata ma alla fine siete riusciti ad arrivare in Seconda categoria. Come avete vissuto questo particolare campionato?
"Sin dal primo giorno di preparazione ci abbiamo messo anima e corpo e la professionalità giusta per affrontare al meglio questa categoria a noi sconosciuta ma che non abbiamo mai snobbato. Tutti hanno fatto la loro parte al meglio, con in testa tutta la dirigenza e il presidente Andrea Celona. I ragazzi sono stati splendidi, si sono messi a disposizione da subito con tanto sacrificio e impegno. La promozione è il giusto premio per questa grande annata".

Dopo il lockdown e la sospensione di tutti i campionati a causa della pandemia di Covid-19, avete sempre sperato nella promozione oppure pensavate che le fatiche e il lavoro di un anno stavano per essere buttate al vento?
"Ad un certo punto abbiamo pensato che la buona sorte non fosse dalla nostra parte. Siamo stati capolista del girone per quasi l'intero campionato, poi il passo falso contro l'Arci Grazia e la conseguente sospensione dei campionati. I ragazzi avevano una gran voglia di tornare a giocare e tentare di riprendersi la vetta. Alla fine credo che questa promozione sia meritata per quanto fatto vedere durante tutto l'arco della stagione".

State pensando già al prossimo campionato in Seconda? Farete valere il famoso detto per il quale "squadra che vince non si cambia"?
"Ancora non ho avuto modo di sentire la società a tal proposito. Da parte mia c'è tutta la volontà di proseguire con questo gruppo giovane puntellandolo magari con qualche giocatore di esperienza. È inutile negarlo che la maglia del Villafranca per me è una seconda pelle ma nel calcio tutto è possibile".

Ci sarà tempo, ovviamente, per definire la conferma, la rosa e il programma verso la nuova avventura, ma mister Sottile ha avuto un ultimo pensiero speciale al padre, scomparso nel mese di aprile: "Dedico questa promozione a lui che è stato da sempre un grande tifoso del Città di Villafranca".