Importante ritorno al San Fratello: accordo con Maurizio Naro

L'attaccante classe 1993 aveva deciso di ritirarsi a inizio luglio ma non ha saputo e potuto dire no all'ex tecnico e ora dg Antonio Reale: "rimango in Sicilia con la mia famiglia, quindi ho pensato di riprendere a giocare", ha spiegato il calciatore
28.07.2020 09:47 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: ASD San Fratello
Importante ritorno al San Fratello: accordo con Maurizio Naro

Colpio notturno del San Fratello, che ha riportato in neroverde il giocatore Maurizio Naro.
Era il 6 luglio e Naro, classe 1993, esterno di attacco originario di Sant’Agata Militello, dava il suo addio al calcio giocato. Il 27 luglio, in tarda serata in un bar di Sant’Agata, lo stesso calciatore firma per il San Fratello e ritorna a giocare per deliziare tutti gli appassionati di calcio.

Naro non ha saputo dire di no all’ex tecnico neroverde Antonio Reale, ora direttore generale, con il quale c’è sempre stato un ottimo rapporto. Il dirigente sanfratellano è stato l’allenatore che, più di tutti, ha creduto nelle qualità tecniche dell'attaccante santagatese, che si è tolto la soddisfazione di realizzare 100 reti in carriera ed è deciso a realizzarne altre.
I due hanno disputato insieme diverse stagioni con diverse maglie: Stefanese, Sfarandina e San Fratello nella stagione 207-18. Con la maglia della Sfarandina il neoacquisto neroverde ha realizzato la bellezza di 32 reti stagionali (26 in campionato 6 in Coppa Sicilia).

E così il club neo promosso in Promozione ieri notte, grazie al suo dg, ha operato un colpo importante che, sicuramente, data la sua esperienza e conoscenza del campionato saprà dare un notevole contributo: “Mi sento un po’ come un "papà calcistico" per Maurizio - ha affermato Reale - ho dovuto insistere un po’, ma l’amore per il calcio ha prevalso. L'anno scorso non sono riuscito a convincerlo, quest'anno c'è il ritorno del figlio prodigo"

“Per il momento rimango in Sicilia con la mia famiglia, quindi ho pensato di riprendere a giocare, non potevo dire di no al mio allenatore e amico Antonio Reale - ha spiegato Naro -. L’ambiente di San Fratello lo conosco già, la società è seria, la squadra è composta da gente che conosce e ama il calcio, con molti di loro ho già giocato e sono sicuro che ci divertiremo".

"Sono più che convinto - ha commentato il presidente Ciro Di Bartolo - che quella storia che Naro non avrebbe scritto più con il suo ritiro, continuerà a scriverla per e con il San Fratello".
Soddisfatto e contento del nuovo acquisto anche il neo tecnico neroverde Carmelo Emanuele, che avrà a disposizione un giocatore che gli garantirà sicurezza ed esperienza in attacco insieme a gente come Calabrese, Carbonetto e Marino.