Novelli: "Bella partita, ma è una tappa nel nostro percorso di crescita"

Il tecnico biancoscudato, in sala stampa dopo Messina-Acireale, è soddisfatto del risultato ma soprattutto dei progressi nella prestazione collettiva
19.10.2020 16:00 di Davide Mangiapane Twitter:    Vedi letture
Novelli: "Bella partita, ma è una tappa nel nostro percorso di crescita"

Mister Raffaele Novelli mostra il consueto umore “neutro” al termine della vittoria contro l’Acireale: “Oggi abbiamo dimostrato buoni progressi rispetto alle prime tre prove, perché siamo stati più intensi e concreti nelle due fasi di gioco, ma questa è solo una tappa nel nostro processo di crescita, non un punto di arrivo. L’Acireale è una squadra molto forte contro cui abbiamo rischiato pochissimo in proporzione alle loro capacità tattiche, tecniche ed atletiche, ma siamo stati bravi a tenere palla a terra, verticalizzare, creare superiorità sugli esterni con i nostri terzini, pur non mettendo al sicuro il risultato dopo il 2-0 e, alla fine, potevamo anche subire il pareggio. Purtroppo, negli ultimi minuti, sia l’inferiorità numerica che le difficoltà di alcuni nostri calciatori, ci hanno fatto abbassare troppo e, poco prima del gol subito, stavo per effettuare alcune sostituzioni proprio per ovviare a questo momento complicato. Avevamo anche tutti e tre i centrocampisti ammoniti già nel primo tempo e, quindi, non potevo sostituire totalmente un reparto, ma alla fine, siamo riusciti a trovare le soluzioni opportune per portare a casa i tre punti. Io analizzo prima di tutto la qualità del gioco e noi dobbiamo essere una squadra in grado di proporre, come abbiamo fatto oggi.”

Novelli dà un accenno anche alla sfida con il Football Club di domenica prossima, che sarà affrontata senza lo squalificato Aliperta: “Capisco che si tratta di una partita particolare, ma per me assegna comunque tre punti come nelle altre giornate. E’ chiaro che mancherà Aliperta, ma noi abbiamo una rosa profonda in grado di superare questa assenza, così come oggi abbiamo supplito alla squalifica di Arcidiacono. Noi dobbiamo mantenere questo trend in crescita, come oggi in cui abbiamo giocato ad alti ritmi per 70 minuti, tenendo alta la difesa, i reparti compatti e, nonostante ciò, abbiamo commesso alcuni errori, da analizzare e correggere nel resto del campionato, a partire dal prossimo impegno”.