Il Dattilo smentisce categoricamente quanto diffuso su un network online riguardo la presenza di un proprio tesserato affetto da Covid-19 nella gara giocata in trasferta domenica 1° novembre a Licata.

"Raccontiamo gli accadimenti - scrive la società trapanese sulla propria pagina facebook - facendo chiarezza sulla loro cronistoria. Il 2 novembre, la società è venuta a conoscenza che un proprio tesserato è risultato positivo al Covid-19. Esame che il giocatore ha eseguito spontaneamente, essendo stato a contatto con persone positive al Coronavirus. Contestualmente la società, a scopo precauzionale, ha immediatamente avviato le procedure previste dalle normative nei vari protocolli, invitando lo stesso calciatore a rimanere a casa e predisponendo per la giornata di martedì 3 novembre un tampone nasale per tutti i suoi tesserati, dirigenti e staff compresi. L’esame ha dato esito negativo e nessun tesserato risulta affetto da Covid-19. A suffragare quanto sopra esposto, si riferisce che il calciatore risultato positivo, non aveva preso parte alla trasferta di Licata perché infortunato. Il Dattilo, oltre a mostrarsi amareggiato e deluso dalla fake news diffusa in modo irresponsabile, non lascerà nulla di intentato per difendere il proprio operato e la propria correttezza".

Sezione: Avversarie / Data: Ven 06 novembre 2020 alle 19:32
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print